ambulanze

Perché le ambulanze hanno il nome scritto al contrario?

Tante volte nella tua città ti sei accorto che diverse ambulanze hanno i nomi scritti al contrario e forse hai pensato che fosse stato un errore. In realtà non lo è

Tante volte nella tua città ti sei accorto che diverse ambulanze hanno i nomi scritti al contrario. Probabilmente hai pensato che si fosse trattato di un errore. In realtà è necessario che tu sappia che alcune ambulanze mettono i nomi al contrario per un motivo che fra poco vi sveleremo.

ambulanze

Questo tipo di “errore” è in realtà intenzionale. Le lettere invertite orizzontalmente sulla parte anteriore di questi veicoli serve affinché che i conducenti davanti possano leggere correttamente nello specchietto retrovisore e poter lasciare la strada libera nel caso in cui l’ambulanza o un incendio veicolo richiederlo.

Vediamo se, dietro di noi c’è un’ambulanza che ci suona il clacson e leggiamo “AICNALUBMA” o “SOREBMOB”, sarà difficile per noi distinguere che il veicolo dietro di noi si sta dirigendo verso un’emergenza, nonostante tutto il rumore che c’è e che fa al momento. Ma dietro al fatto che intorno a questi veicoli il nome è scritto al contrario si nasconde un motivo a dir poco valido.

ambulanze

Tuttavia, quando essi infatti hanno i loro nomi scritti al contrario, possiamo leggere meglio “AMBULANZA o VIGILI DEL FUOCO”, e sarà molto più facile per noi capire cosa sta succedendo. Quindi saremo essere in grado di toglierci di mezzo e permettere loro di passare senza alcun problema.

scritta al contrario

Questa modifica è stata attuata quando il numero di auto che occupavano le strade delle città ha iniziato ad aumentare. A causa della congestione gli automobilisti non erano in grado di identificare chiaramente i veicoli di emergenza anche se erano vicini ai loro. Grazie al fatto che i nomi sono scritti al contrario, viene facilitata la rapida identificazione di questi veicoli nella maggior parte delle città.

veicoli con scritta al contrario

Alcuni studi suggeriscono che gli esseri umani possono rilevare e ordinare le parole davanti a noi anche se sono state modificate. Uno studio del Basque Center for Cognition ha certificato che il nostro cervello ha la capacità di comprendere le parole riflesse su una superficie riflettente allo stesso modo di quelle scritte su un foglio di carta.