Perché Meghan ha potuto sposare Harry nonostante sia divorziata

Tutti hanno seguito, negli ultimi giorni, le notevoli notizie riguardanti il matrimonio tra Meghan Markle e il principe Harry. Ma le domande sorte, sono sempre la stesse… se Meghan è già stata sposata con Trevor Engelson, un noto produttore e i due hanno divorziato, come ha potuto sposare il principe in chiesa, con quel bellissimo abito bianco?

Perché la Regina Elisabetta II ha accolto nel suo regno, una divorziata, una donna che non ha nulla a che fare con il sangue blu, una donna di un orientamento religioso diverso dal suo e soprattutto una donna che in passato, nella sua carriera di attrice, si è mostrata in ogni “parte” della sua bellezza? Perché in passato, l’erede al trono, Edoardo VII, per sposare una donna divorziata, ha rinunciato alla carica e lasciato il posto a suo fratello, mentre Harry no? Il mondo vuole saperlo e così i media si sono dati da fare per dare le giuste risposte. Megan e Trevor si sono sposati nel 2011, su una spiaggia, in un luogo non sacro e la cerimonia non è riconosciuta dalla Chiesa Anglicana, di cui la Regina è capo. Riguardo il diverso orientamento religioso di Meghan, il matrimonio è stato possibile perché, quest’ultima è stata battezzata nella chiesa Cattolica, ma poi si è convertita alla religione Anglicana ed ha ricevuto un sacramento di quest’ultima, che equivale alla cresima cattolica.


Questo è l’arcano che di cela dietro le domande più comuni.

Vi lasciamo alle bellissime immagini del matrimonio, che sicuramente avrete già visto:

Ci sono stati sorrisi, lacrime e tanta tanta commozione, una giornata che resterà impressa nella storia!