Perché San Faustino è il protettore dei single?

Dopo San Valentino che celebra gli innamorati, ecco un giorno dedicato a chi è solo...

 

Dopo i bagordi di San Valentino, ecco quelli di San Faustino. Eh sì, perché se il 14 febbraio si celebra con dolcezza e romanticismo l’amore, ecco che il giorno dopo è quello dedicato ai single: un giorno per divertirsi tantissimo e festeggiare alla follia con amiche e amici, ma anche per riflettere sulla propria situazione di single, che non è sempre così male… Ma perché si festeggia proprio nel giorno di San Faustino? Beh, il fatto che sia il giorno dopo San Valentino è un buon motivo….

san-faustino1
L’anima gemella è là fuori, basta trovarla!

Ma da dove ha origine la festa di San Faustino? Nel giorno in cui la chiesa celebra San Faustino di Sarezzo, si è scelto di “festeggiare” i single perché secondo la tradizione il santo aiutava le giovani ragazze a incontrare il proprio amore. Quindi il santo protettore perfetto per chi è in cerca dell’anima gemella, non trovate?

Oggi saranno, dunque, 7,7 milioni di single a festeggiare in Italia, anche se c’è ben poco da festeggiare. A parte il “rammarico” di non aver ancora incontrato l’altra metà, secondo Coldiretti il costo della vita di chi vive da solo è superiore del 64% in media: vivere da soli è più costoso, se pensiamo che la sola spesa alimentare e di bevande è superiore del 45% rispetto a quella per ogni componente di una famiglia, senza dimenticare gli alti costi dell’abitazione, del riscaldamento, della luce… Un motivo in più per trovare l’anima gemella… E in fretta: è il portafoglio che lo chiede!

san-faustino2
Chissà, magari San Faustino ci metterà una buona parola!

E allora la colonna sonora di oggi potrebbe essere proprio questa: dov’è l’amore?