Perché si festeggia il martedì grasso

Dite addio alle feste in maschera e alle chiacchiere: Carnevale è finito!

 

Buon Martedì Grasso a tutti! Oggi è ufficialmente l’ultimo giorno di Carnevale: domani, come ogni anno nel mercoledì successivo al martedì grasso, secondo la religione cattolica si celebrano le Ceneri, che danno il via alla Quaresima che ci porterà poi alla Pasqua. Oggi, dunque, è l’ultimo giorno utile per festeggiare Carnevale, anche se la tradizione e la storia di molte feste di Carnevale continuano le celebrazioni anche dopo, nel periodo della Quaresima. Ma perché si festeggia Martedì Grasso?

martedi-grasso-venezia1
Martedì Grasso: il Carnevale è finito!

Martedì Grasso è la festa che pone fine alla settimana dei sette giorni grassi di Carnevale: un tempo si celebravano i giorni a ridosso dell’inizio della Quaresima con lauti banchetti e cibi grassi, che erano poi vietati nei 40 giorni che precedevano la Pasqua. Il nome “grasso” deriva proprio da questa usanza di finire tutti i cibi non proprio light durante questo giorno.

In questa giornata in tutta Italia e in tutta Europa vengono celebrate le ultime sfilate dei carri e delle maschere, anche se ci sono delle eccezioni: secondo il rito del Carnevale Ambrosiano, infatti, l’ultima sfilata cade il sabato successivo al Martedì Grasso.

martedi-grasso-venezia
Martedì Grasso a Venezia

Celebre anche la sfilata del Mardi Gras a New Orleans, mentre nel resto degli States si festeggia oggi il Pancake Day, la giornata dedicata alla frittella che gli americani mangiano a colazione, con sfide e competizioni nelle città e nelle scuole.