Perché Whatsapp può far male alla salute?

Ecco cosa sottolineano gli esperti!

Whatsapp è sicuramente una delle app che usiamo maggiormente ogni giorno. E’ decisamente comoda, perché ci permette di comunicare in tempo reale con tutti i nostri contatti: ci permette di sentire amici e parenti vicini e lontani, di organizzare serate, di combinare appuntamenti, talvolta anche di lavorare, coordinandoci con i nostri capi e i nostri colleghi in modo rapido, veloce ed efficace. Attenzione, però, perché Whatsapp può nuocere se non gravemente, comunque in maniera importante sulla nostra salute. Quali sono i pericoli nei quali possiamo incappare usando Whatsapp?



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Sono tantissimi i rischi legati all’uso smodato e non ragionato di Whatsapp. Sappiamo che potremmo incappare in virus, in truffe, in malware, in piccoli o grandi incidenti che mettono a rischio i nostri dati sensibili e magari anche il nostro conto in banca. Ma chi lo avrebbe mai detto che Whatsapp avrebbe potuto mettere a rischio anche la nostra salute “reale”?

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Gli esperti che operano al BLK Super Speciality Hospital, infatti, hanno lanciato l’allarme che riguarda tutti quegli utenti che usano male questa e altre applicazioni, non riuscendo a staccarsene, rimanendo per tanto tempo legati alle chat. Il rischio è di incappare in problemi di salute anche abbastanza seri e importanti.

Ad esempio, potremmo nuocere gravemente alle ossa delle nostre dita e anche a quelle della colonna vertebrale, per la posizione che assumiamo mentre siamo intenti a leggere o a scrivere sul nostro smartphone. Un rischio sicuramente da non sottovalutare, soprattutto se siamo sempre attaccati al telefonino.

I rischi maggiori sono soffrire di cervicale, di lesioni ai muscoli delle mani, di compressione dei nervi tendine. E il problema non riguarderebbe solo Whatsapp, ma anche l’abitudine di stare ore e ore al telefonino in una posizione non consona.

Prestiamo sempre attenzione, perché gli esperti lanciano l’allarme, ma non ci dicono come usare consapevolmente questa e altre app per non incappare in questi disturbi. Meglio andarci con i piedi di piombo e non esagerare: ogni tanto tirate fuori il naso dal telefonino!