Perché Wroclaw è considerata la città degli gnomi?

La città è anche considerata la Venezia polacca!

 

Avete mai sentito parlare della città di Wroclaw? E’ una bella cittadina che si trova in Polonia e che è considerata come la Venezia polacca, oltre a essere stata nominata come la Capitale Europea della Cultura 2016. Oltre a essere una bella città, con una storia e degli edifici straordinari, Wroclaw è anche considerata la città degli gnomi. Voi lo sapete il perché? Ve lo diciamo noi: perché oltre agli abitanti umani, Wroclaw è invasa anche dal piccolo popolo, che qui trova casa praticamente ovunque!

Wroclaw 1
Uno gnomo incatenato a Wroclaw

La città, infatti, ospita più di 300 gnomi, che convivono con gli abitanti umani: ci sono gnomi che vivono tra gli alberi e che suonano trombe fatte di petali, gnomi con la pancia grossissima perché adorano mangiare, gnomi con il cuore in mano, gnomi alti 10 metri, ben visibili anche da lontano, e altri più piccolini, da scovare con curiosità in ogni angolo della città.

Wroclaw 3
Gnomi in piazza

Gli gnomi in bronzo presenti a Wroclaw ancora nessuno li ha contati, ma appaiono dappertutto e sono diventati una mascotte della città. La strana “collezione” è iniziata all’inizio degli anni Ottanta, quando il regime comunista cancellava tutte le scritte contro le autorità: così sopra la vernire nera della censura cominciarono ad apparire gnomi disegnati dal Movimento di protesta underground Pomaraczowa Alternatywa (Alternativa Arancione).

Ci fu anche una marcia con persone vestite con il cappello arancione da gnomo. Nel 2001, per commemorare quelle gesta, le autorità hanno sistema il primo gnomo in bronzo, il Papa Krasnal, in via widnicka, in ricordo del leader del movimento, Waldemar Fydrychm. E da allora è esplosa la mania: in Comune c’è anche un ufficio per fare richiesta di un nuovo gnomo!

Wroclaw2
Anche gli gnomi giocano a palla!

Ed ecco cosa ammirare a Wroclaw :