Perdonare un tradimento è giusto?

Invitai mia sorella a vivere con noi, mio marito era d'accordo, mi avrebbe aiutata con le bambine e avrebbe continuato gli studi. Tutto sembrava perfetto ma poi una sera mia sorella mi disse che doveva parlarmi.

Home > Lifestyle > Perdonare un tradimento è giusto?

Mi chiamo Sofia, mi chiedono dove prendo il coraggio di raccontare la mia storia, mi chiedono se non mi vergogno di raccontare la mia storia, e la verità che molto tempo fa si, mi vergognavo, mi sentivo di valere niente, perché ho sempre creduto che mio marito mi fosse fedele.

Non ho mai visto segni di nulla. Ma bene, senza estendere questa storia, è una terribile infedeltà. Il nome di mio marito è Julio ci siamo sposati quando abbiamo lasciato il college, poi abbiamo avuto il nostro primo figlio, e due anni dopo ho avuto una bella bambina. Dato che dovevo lavorare, ho invitato mia sorella a vivere con noi, così lei mi avrebbe supportato con i miei figli. Voleva studiare e voleva riprendere gli studi per essere avvocato. Io e mio marito l’abbiamo subito sostenuta. Io uscio molto tardi, ed era lui che passava a prenderla al college. Nel tempo mi sono sentita molto bene perché avevamo formato una vera famiglia.  “Sorella, sono molto felice a casa tua, grazie mille per tutto il sostengono, ma devo dirti una cosa, ti va bene se parliamo questa sera”, mi ha detto al telefono mia sorella. Ho immaginato che mi avrebbe presentato un ragazzo. Arrivò la sera e non vedevo l’ora, l’aspettavo in sala da pranzo per parlare. Mi ha detto “Ho notato che tuo marito è strano, quando vai al lavoro, e io sto con i bambini, vedo che si si chiude in una camera per parlare al telefono e lo fa segretamente”.

Mi sono stupidamente arrabbiata e gli ho detto che stava esagerando e che sicuramente le piaceva il mio marito, lei si è arrabbiata e se ne è andata di casa, tornando con i miei genitori. Dopo un mese, ho avuto una terribile influenza con tosse, ero molto stressata e sinceramente non avevo il tempo per tenere d’occhio mio marito, oltre a ciò, pensavo che non fosse in grado di tradirmi.

Ho fatto qualche esame per vedere se avevo batteri e il medico mi ha dato un appuntamento per un Venerdì, mi ricordo che, ho fatto colazione per i miei figli e mio marito. Ho preso i miei esami e le mie bambini per portarle all’asilo perché ero di passaggio.

Lasciai i miei figli all’asilo, tutto normale e quando mi fermai al semaforo, ero curiosa di aprire la busta degli esami e la sorpresa è non c’erano, mi ricordai che li avevo mostrati a mio marito in camera da letto. Così sono tornato e oh sorpresa! Mio marito era nella mia camera da letto, nel mio letto nudo con la vicina, colei che non parla mai con me, colei che non mi saluta mai, che ho sempre detto a mio marito che mi sembrava molto strano che fosse così fredda.

Mi sono fatta prendere dalla rabbia, le ho gridato, l’ho cacciata da casa mia e le ho detto quanto era cattiva, mi sentivo davvero così male, che mi sono buttata su di lui, penso di averlo ferito, tanto che l’ho colpito, la mia reazione è stata quasi animalesca.

Poi mi ha fermata, mi ha abbracciata e mi ha detto che quella era la prima volta che era con lei, io naturalmente non gli credevo. Ci siamo separati per tre anni, non ho chiesto il divorzio, pensavo che dovevamo andare avanti, ma è un processo lento da superare. Sono stata danneggiata e abbiamo cercato aiuto da uno psicologo, abbiamo fatto terapie e l’ho perdonato.

Abbiamo appena compiuto 20 anni di matrimonio (tranne i tre che siamo stati separati) e posso dire che si, si puoi perdonare un’infedeltà quando il progetto di vita è molto importante per entrambi, io amo mio marito, so che lui ama me ed i miei figli sono cresciuti all’interno di un seno familiare armonioso.

Molti potrebbero giudicarmi, ma so che molti altri con il passare del tempo avrebbero voluto perdonare. Ho cercato mia sorella e le ho chiesto perdono, ma lei e tutti sapevano come capire e rispettare la mia decisione.

Provate a ragionare sul video di seguito.