Prevenire e contrastare il bullismo: un sistema certificato per gestire il fenomeno

E' ora di dire basta!

Home > Lifestyle > Prevenire e contrastare il bullismo: un sistema certificato per gestire il fenomeno

E’ ORA DI DIRE BASTA!

Il bullismo è un fenomeno purtroppo in crescita, soprattutto nelle scuole e sempre più precoce. E’ un tipo di comportamento sociale violento, di natura fisica e psicologica, che mira a sminuire l’autostima delle vittime dei bulli che di solito scelgono bersagli deboli che non hanno le capacità o le forze di difendersi. Molto diffuso in ambito scolastico e tra i giovani o i giovanissimi, è un fenomeno sociale che porta all’alienazione della vittima, che comincia a credere di essere sbagliato, non adatto a questa società. Purtroppo sono molti gli atti di bullismo che finiscono in maniera tragica, con le vittime incapaci di affrontare i loro aguzzini e sono sempre più frequenti gli episodi di cyberbullismo, che nascono nel mondo virtuale del web e dei social e si diffondono nella realtà grazi alla forza pervasiva del digitale. Prevenire e contrastare il bullismo e il cyberbullismo è di primaria importanza, nella scuola e nella famiglia, ma come scegliere un percorso unitario per non dover più leggere notizie di cronaca nera che riguardano i giovanissimi?

In Italia e non solo nel nostro paese abbiamo fortemente bisogno di un progetto che possa sostenere e coordinare le iniziative di prevenzione e di contrasto del bullismo nelle scuole e, in generale, in tutti i luoghi di aggregazione dei giovani, dove il fenomeno può purtroppo manifestarsi. E a tal proposito c’è una proposta per un sistema di gestione rivolto alle organizzazioni pubbliche e private che si occupano di formazione (scuole, istituti professionali, centri educativi) per affrontare e prevenire il rischio di comportamenti violenti a danno dei minori, riconducibili al fenomeno del bullismo e del cyberbullismo.

Questo sistema di gestione è un progetto dello Studio Legale e Commerciale Montemarano – che ha competenze maturate nell’assistenza legale a scuole in ambito civile, penale, ecclesiastico e amministrativo, con riferimento spesso anche al crescente fenomeno del bullismo – e potrà essere certificato da Organismi accreditati.

Nella sua esperienza professionale, lo studio ha infatti riscontrato la necessità di promuovere la certificazione accreditata per la prevenzione e il contrasto del bullismo, e ha elaborato una serie di requisiti (lo schema di certificazione) che sintetizza le buone prassi già applicate in molte scuole nell’ambito dei sistemi di gestione per la qualità.

Lo schema di certificazione si rivolge agli istituti scolastici di ogni ordine e grado e definisce i processi necessari per sviluppare un sistema di gestione per prevenire, individuare e affrontare il rischio di condotte di bullismo e cyberbullismo, che comportino danni alla personalità del minore

Lo schema, davvero molto interessante e attuabile in ogni contesto in cui vivono i giovani, si basa su alcuni punti essenziali: definizione della politica del “sistema di gestione per la prevenzione e contrasto del bullismo nelle scuole”, definizione degli impegni della direzione dell’organizzazione, definizione delle funzioni organizzative, predisposizione e aggiornamento annuale di un documento di valutazione del rischio di bullismo, adozione di piani e procedure per la gestione dei processi e delle criticità, comunicazione delle azioni adottate, inserimento nel regolamento scolastico di norme sull’uso dei dispositivi elettronici, definizione di una procedura per fare segnalazioni su possibili casi di bullismo, monitoraggio dei comportamenti dei soggetti a rischio, insediamento di una commissione antibullismo, adozione di un piano annuale per la formazione e sensibilizzazione verso il fenomeno, svolgimento di audit antibullismo, adozione di sanzioni adeguate a chi si macchia di questi atti.

Ma chi valuta la competenza degli Organismi accreditati che rilasceranno la certificazione per quello che riguarda la prevenzione del bullismo e del cyberbullismo? In Italia è Accredia, un’associazione privata senza fini di lucro che, su designazione del Governo, si occupa di accreditare gli organismi che svolgono il servizio di certificazione.

Accredia quindi garantisce che gli Organismi accreditati abbiano le competenze necessarie per verificare che il sistema di gestione “Prevenzione e contrasto del bullismo nelle scuole” sia correttamente applicato e rispetti i requisiti definiti nello schema di certificazione.

Con il bullismo non si scherza e tutti quanti dobbiamo sostenere i progetti volti a prevenire e contrastare questi fenomeni che possono segnare duramente la crescita e lo sviluppo dei nostri ragazzi: dagli insegnanti ai genitori, passando per tutti gli attori che hanno un ruolo primario nell’educazione dei bambini e degli adolescenti, tutti dobbiamo rimboccarci le maniche, seguendo direttive e linee guida per arginare un fenomeno purtroppo in costante crescita.