Quali bulbi bisogna piantare adesso per avere ricche fioriture estive

Scopriamoli insieme

Lo so, fuori fa ancora freddo, le giornate sono buie e non ci viene ancora in mente di pensare al nostro giardino… Eppure se vogliamo che questo sia bello e rigoglioso durante la bella stagione, dobbiamo cominciare a lavorarci da adesso, predisponendo il terreno e piantando i bulbi che con i loro colori rallegreranno il nostro spazio esterno durante tutta l’estate!
Le cosiddette “bulbose” sono piante molto differenti tra loro, per forma, colore e dimensione, ma tutte hanno la capacità di rendere ogni giardino speciale, grazie al loro aspetto e portamento.

Le più piccole, come il mughetto (Convallara majalis), il croco (Crocus sp.) e il falso zafferano (Colchicum sp.), trovano posto davanti, nelle bordure miste o come tappezzanti, mentre quelle più alte come l’aglio (Allium), i gigli (Lilium) o le dalie (Dahlia) splenderanno in mezzo alle perenni più alte, in aiuole miste dal gusto informale.

1
Un’aiuola mista con aglio e graminacee
allium
Le allegre fioriture dell’aglio

Se vogliamo che i bulbi delle nostre piante preferite fioriscano bene in estate, dobbiamo cominciare a metterli nel terreno da febbraio fino ad aprile, in modo che la pianta abbia il tempo di radicare e svilupparsi, fino alla fioritura.

Come scegliere i bulbi

In linea generale i bulbi vanno scelti di dimensioni grandi, tenendo presente che la dimensione del fiore è simile a quella del bulbo, quindi più questo sarà grande, più sarà bella la fioritura. Inoltre è molto importante scegliere la specie in base al luogo in cui andremo a posizionarla: soleggiato o in ombra, esposto o riparato… perché ogni pianta ha la sua esigenza!

La begonia, ad esempio, saprà donare intense note di colore anche agli angoli ombrosi del nostro giardino, per farla fiorire in estate deve essere messa nel terreno a fine inverno.

begonia-189474_1280
Begonie rosa

Al contrario le grandi fioriture dell’Amaryllis necessitano, per svilupparsi, appieno di molta luce. Può essere coltivata in appartamento, ma le sue esigenze la vedrebbero meglio collocata in un luogo luminoso del giardino, messa a dimora a febbraio.

amaryllis-flowers-33150169-1024-768
I meravigliosi fiori dell’amaryllis

Come piantarli

Iniziamo dal terreno, che non richiede caratteristiche specifiche, a condizione di non essere umido. I bulbi infatti non amano i ristagni d’acqua, per cui è importantissimo garantire un buon drenaggio.

Occorre fare delle buche profonde abbastanza da coprire il bulbo. E’ fondamentale che questo non resti fuori terra altrimenti seccherà. In generale si considera una buca profonda circa due volte la dimensione del bulbo: se questo è alto 5 cm faremo una buchetta da 10 cm. Posizioniamoli alla distanza che preferiamo, lasciando lo spazio per lo sviluppo delle foglie e dei fiori. Mi raccomando, facciamo attenzione a posizionare la parte con le radichette in basso e la punta verso l’alto, perché è da qui che cresceranno le foglie e lo stelo che sorregge il fiore.

Quali bulbi scegliere?

Come abbiamo detto sono tantissime le varietà in commercio di bulbi a fioritura estiva, quindi da mettere nel terreno in inverno-primavera.

Bletilla

Una simil orchidea proveniente dalla Cina, dalle lunghe foglie verde chiaro e bellissimi fiori di colore viola intenso, grandi. La Bletilla striata è una pianta rustica, molto resistente, che cerca posizioni in mezz’ombra.

DSC02933
Un’intensa macchia di colore sotto gli alberi del giardino

Lilium

Il giglio è un grande bulbo dalle magnifiche fioriture, molto profumate. Siamo abituati a vederli nei mazzi di fiori recisi, ma può essere coltivata in giardino, rendendo speciale un angolo un po’ riparato dal sole diretto, ma luminoso. I suoi fiori sono portati su steli alti anche un metro, quindi sarà bello farlo svettare in mezzo ad altre perenni. Da sempre simbolo di purezza, è però una pianta molto allegra e vivace per le sue intense colorazioni e le vistose e prolungate fioriture.

lily-1062372_1280
L’inconfondibile fiore del giglio

Canna indica

Se abbiamo un laghetto o una parte più umida del giardino, possiamo sicuramente renderla più lussureggiante con le spettacolari infiorescenze della canna indica, sui toni del rosso e dell’arancio. Anche le foglie sono molto decorative, viste le notevoli dimensioni. Fiorisce per tutta l’estate, se posizionata nel terreno a fine inverno. Teme il freddo troppo intenso per cui a fine estate è bene rimuoverla dal terreno e proteggere i bulbi fino alla successiva messa a dimora. E’ molto alta, fino a 150 cm, e ama le posizioni soleggiate ma riparate dai raggi diretti, se abitiamo al sud.

I grandi fiori della Canna indica

Dalia

Questa specie ha tantissime varietà, che si differenziano per colore, forma dei petali, grandezza… ma sono tutte davvero belle e meritano un posto d’onore nei nostri giardini. Per godere delle loro bellissime fioriture estive è importante posizionarle in luoghi soleggiati per buona parte della giornata, garantendo il giusto grado di umidità del terreno. I bulbi delle dalie temono il freddo per cui possiamo coltivarle in vaso per metterle in serra o in casa durante l’inverno, oppure bisogna dissotterrare il bulbo per poi ripiantarlo in tardo inverno.

dahlia-885833_1280
Bellissime dalie in fiore

Come rimuovere i bulbi

A fine periodo di fioritura, prima che torni il freddo, occorre rimuovere i bulbi dal terreno e riporli in un luogo asciutto e riparato, magari in una scatola di legno o cartone in modo che traspirino senza marcire. Se lasciati nel terreno i bulbi tendono a moltiplicarsi andando a soffocarsi tra loro. Sarà bene quindi rimuoverli e selezionare solo quelli più vigorosi e di dimensioni maggiori, per poi ripiantarli a fine inverno.

In questo video scopriamo meglio come piantare correttamente i bulbi