Quando la Sindrome di Down non impedisce di realizzare i propri sogni

Due ragazze hanno dimostrato che essere affette dalla sindrome di Down non significa rinunciare ai propri sogni, nè essere un peso per la società

 

Questa è la storia di Madeline StuartJamie Brewer.
La prima ragazza è una diciottenne australiana affetta dalla sindrome di Down, che ha voluto cambiare la percezione che la società ha della bellezza, diventando una modella: ha perso 20 chili e adesso posa per diversi servizi fotografici.

ragazza-down10orig_main

Madeline Stuart

ragazza-down12orig_main

Madeline Stuart

 

L’altra ragazza, 30 anni, dal 2011 è un’attrice della celebre serie tv American Horror Story, prodotta dalla casa di produzione americana 20th Century Fox Television, e lo scorso febbraio ha sfilato sulle passerelle della New York Fashion Week, diventando la prima modella affetta da sindrome di down.

ragazza-down3orig_main

Jamie Brewer

ragazza-downorig_main

Jamie Brewer

 

Perché vi racconto queste due storie? Perché le persone con la sindrome di Down possono fare qualsiasi cosa!
Hanno un “ritmo” diverso dal nostro, questo è innegabile, ma se darete loro una possibilità, vi stupiranno.

 

Le persone con Rh negativo non sono di questa terra?

La storia del rifugiato siriano che vendeva penne

L'Acquario, il segno più intelligente dello zodiaco

9 tipi di abbracci che rivelano il tipo di relazione

Prima di spegnersi pubblica un post su Instagram: il mondo intero si commuove

Quattro consigli per non far soffrire la schiena mentre dormi

Ragazza di 17 anni pubblica l'ecografia di sua figlia: "mai visto nulla del genere"