Quanti sono i giovani che lasciano ogni anno l’Italia?

Il fenomeno del Gap Year cresce!

Home > Lifestyle > Quanti sono i giovani che lasciano ogni anno l’Italia?

Cresce anche tra i giovani italiani il fenomeno Gap Year. Sono stati in 157mila a lasciare l’Italia per fare nuove esperienze di studio e lavorative all’estero, secondo quanto riportato dall’ultimo report dell’Istat “Migrazioni Internazionali e Interne Della Popolazione Residente”. I dati sono in continua crescita e sono il triplo rispetto a 10 anni fa. In forte aumento il numero di laureati che va all’estero: sono quasi 25mila, con un incremento del +9% rispetto al 2015. Ma quali sono le mete più gettonate?

Con il termine Gap Year si intende l’anno sabbatico dei giovani studenti o neo laureati italiani. Non un periodo di vacanza, ma un momento di crescita in cui scoprire il mondo, viaggiando, studiando le lingue, lavorando all’estero, dedicandosi magari al volontario. EF propone progetti che possono durare dai 6 agli 11 mesi, per imparare un’altra lingua con programmi dedicati e tutor.

Occasioni che i nostri ragazzi stanno cogliendo al volo, come dimostrano gli ultimi dati resi noti dall’Istat. E da quello che emerge dai dati, invece, proposti da EF, è partito l’80 per cento in più rispetto all’anno precedente, segnale che i giovani cercano sempre di più di sfruttare queste opportunità grazie a progetti come quelli resi noti da EF Education First – organizzazione leader internazionale nel settore dei corsi di lingue all’estero.

L’organizzazione ci dice che i giovani italiani tendono a preferire le nazioni dell’Europa Occidentale: in prima posizione c’è il Regno Unito (21,6%), seguito dalla Germania (16,5%), dalla Svizzera (9,9 %) e dalla Francia (9,5%). I giovani italiani sembrano amare anche gli Stati Uniti, per quello che riguarda gli studenti EF, insieme a Inghilterra e Irlanda.

Le città più amate relative ai dati EF del 2017 ci dicono che le città dove i giovani italiani preferiscono trasferirsi sono Londra, Oxford e Cambridge. Rispetto agli anni scorsi, l’Australia pare non essere più così gettonata, con una riduzione del 20% delle partenze. Sono in crescita i viaggi per il Gap Year in Germania (+75%) e in alcune destinazioni in California, come Santa Barbara (+64%) e San Francisco (+ 77%).

Sicuramente un’opportunità importante da non perdere per tutti i nostri ragazzi che possono così crescere, arricchirsi, fare un’esperienza che servirà loro per il resto della vita!