Quattro consigli per non far soffrire la schiena mentre dormi

Ecco come proteggerla!

Quando dormiamo pensiamo di riposarsi per bene, di rilassarci, di consentire a mente e corpo di rimettersi in forze dopo una lunga giornata di lavoro, con tutto lo stress e le preoccupazioni che ci portiamo dietro. Invece chissà per quale motivo finiamo per svegliarci più stanchi e malconci di quando siamo andati a dormire. Soprattutto per quello che riguarda la schiena.


La colonna vertebrale e la schiena sono spesso messe a dura prova, perché non dormiamo mai nella corretta posizione. Ecco quattro consigli per permettere alla schiena di non soffrire troppo durante il riposo notturno.

1.Dormire a pancia sotto

Degli scienziati giapponesi hanno scoperto che dormire a pancia sotto può avere diversi vantaggi. Adesso chi è solito riposare in questa posizione ha una pressione del sangue più bassa e i polmoni respirano meglio. Come proteggere la colonna vertebrale? Usate un cuscino piatto.

2.Posizione laterale

Dormire su un fianco è la scelta della maggior parte delle persone. Pare che si riduca così anche il rischio di soffrire di Alzheimer e di Parkinson! Se avete problemi digestivi, dormite sul lato sinistro, mentre se avete problemi di cuore sul lato destro. Per proteggere la schiena utilizzate un cuscino morbido e grande sotto la testa e uno piccolo tra le ginocchia.

3.A pancia in su

A pancia in su potremmo russare moltissimo, quindi non è una posizione indicata per chi dorme in coppia. Per proteggere la schiena dobbiamo usare un cuscino piccolo sotto la testa, uno più grande sotto il grembo e uno arrotolato nella parte bassa della schiena.

4.Posizione fetale

Tipico delle persone che dormono come quando erano nel grembo materno. E’ una posizione che ci permette di sentirci al sicuro. Meglio dormire con un cuscino tra le ginocchia. Così da non sovraccaricare troppo la schiena durante le ore notturne e garantire il massimo del riposo.