Quello che è accaduto a Savannah in aereo

Home > Lifestyle > Quello che è accaduto a Savannah in aereo

Non c’è nulla di più brutto dell’essere derisi e giudicati, soprattutto da persone che non si conoscono. Questa storia è stata condivisa da una mamma dell’Oklahoma, chiamata Savannah Philips, che come molte altre persone, lotta tanto per la sua immagine. Anche quando viaggia, cerca sempre di sedersi da sola per non disturbare.

Un po’ di tempo fa, Savannah doveva fare un viaggio in aereo e non avrebbe mai immaginato quanto sarebbe stato orribile. Lei ha pubblicato quello che è accaduto su Facebook: “Cerco sempre di sedermi nella fila dove non c’è nessuno accanto a me. Non sono la persona più grande in aereo, ma nemmeno la più piccola. Il mio peggior incubo è che qualcuno debba sentirsi a disagio perché deve stare vicino a me.” Ad un certo punto, però, su quel volo, Savannah ha visto un uomo di sessanta anni, sedersi accanto a lei. Il signore, in mano aveva il suo cellulare e ovviamente, la donna non ha potuto di fare a meno di leggere quello che stava scrivendo. Purtroppo, però, riguardava lei. Savannah, poi ha continuato a scrivere: “Ha mandato un messaggio a qualcuno e gli ha detto che era seduto accanto a me e mi ha etichettato come: ‘una puzzolente grassa’. Non so poi cosa dicesse il resto del messaggio. Ho girato la testa più velocemente possibile. Sono rimasta scioccata ed è stata come la conferma delle cose negative che penso di me ogni giorno. Prima che me ne rendessi conto, ho iniziato a sentire le lacrime scendere sulle mie guance. Ero seduta ed ho pianto in silenzio.” Ecco il video della storia di seguito:

Ovviamente Savannah era distrutta, però, non sapeva che nel posto dietro di lei, c’era un eroe, chiamato Chase Irwin, che ha deciso di difenderla.

Il ragazzo si è alzato dal suo posto, ha bussato sulla spalla del signore e gli ha detto: “Ho bisogno di parlarti. Cambiamo posto adesso!” Chase si era reso conto di quello che aveva fatto e voleva stare vicino alla donna ferita.

Il ragazzo ha affrontato l’uomo, dicendogli che era crudele quello che aveva fatto e quando si è seduto vicino a Savannah e ha visto le sue lacrime, l’ha abbracciata molto forte e per tutto il volo le è stato accanto, parlando della sua famiglia.

E’ davvero terribile come possano essere crudeli le persone alcune volte, ma siamo davvero felici che ci sono ragazzi come Chase nel mondo! Condividete questa storia con i vostri amici!