Quello che è capitato a Godfrey, è meraviglioso

Prendere un autobus per andare da qualche parte, è una cosa che fanno quasi tutti. Però, immaginate di salire su un bus ed un estraneo vi prende la mano e si appoggia su di voi? Come potete reagire? Questo è il caso di un ragazzo di soli ventuno anni.


Era un pomeriggio come gli altri per Godfrey Cutto, che aveva preso l’autobus per tornare a casa. Era seduto e ad un certo punto, un uomo si è seduto vicino a lui e gli ha preso la mano. Il ragazzo ovviamente, era sorpreso, anzi non riusciva proprio a capire il motivo di questo gesto. Tutti si sono girati a guardarli, ma nessuno ha detto nulla. Godfrey, era a disagio, però, non aveva il coraggio di dirgli di spostarsi. Lo sconosciuto ad un certo punto, ha anche poggiato la testa sulla spalla del ragazzo, per riposare. Anche questa volta, però, Godfrey non ha detto nulla. Un uomo, che era in quel bus ed ha visto tutta la scena, ha deciso di fare una foto e di pubblicare lo scatto sul web. Nel giro di pochi giorni, è diventata virale ed ha avuto più di quattordici mila condivisioni. Quando tutto era diventato ormai un ricordo per Godfrey, si è fatto vivo un parente dello sconosciuto, che ha ringraziato il ragazzo per quello che aveva fatto ed gli ha detto che Robert, così si chiama quel signore, è un disabile e quando esce da solo ha bisogno di sentirsi protetto.

Godfrey ha dichiarato che l’aveva notato anche lui e per questo non gli aveva detto nulla e gli ha permesso di fare tutto il viaggio con la testa appoggiata sulla sua spalla.

“L’ho permesso. A volte devi saper essere altruista e mettere i bisogni di qualcun altro al di sopra dei tuoi!” ha raccontato il ragazzo.

Questo è stato un gesto del tutto semplice per Godfrey, ma che ha aiutato molto Robert durante il viaggio.

Che storia bellissima, merita di essere conosciuta in tutto il mondo. Condividete!