Questa bambina si sveglia ogni mattina alle sei, per fare la zuppa.

Questa bambina si sveglia ogni mattina alle sei, per fare la zuppa. La ragione è straziante

Fin da quando aveva solo 5 anni, Hana Yasutake, una bambina che viene da Fukoka, in Giappone, si sveglia alle sei del mattino, puntuale come un orologio. Ma non si sveglia per andare a scuola, non si sveglia perché ha qualche altro impegno, lei si sveglia per una ragione straziante, ma allo stesso tempo, stimolante.

Hana era molto attaccata a sua mamma, una donna di nome Chie, e dipendeva da lei un tutto. La imitava, era il suo esempio da seguire. A cinque anni, Hana iniziò a svegliarsi puntuale alle sei, come faceva sua madre. Ma la ragione qual era? Nel 2001, Chie iniziò a combattere il cancro al seno e purtroppo, i trattamenti e le cure, la resero sterile. Una notizia che devastò suo marito Shingo. Il Signore, invece, decise di fare loro un regalo, nel 2003 Chie rimase incinta. Poco dopo nacque Hana e fu subito considerata un miracolo. Ma tutto crollò, quando, poco prima del suo primo compleanno, i medici diedero un’orribile notizia ai suoi genitori. Chie scoprì di avere di nuovo il cancro, ai pomoni, era lungo mezzo pollice. La donna tornò a combattere quel brutto male e nel tentativo di riprendere il controllo della sua vita, ha iniziato a documentare tutto su un blog. In quasi tutti i suoi post, parlava della sua gratitudine per aver avuto Hana e di quanto fosse grande il suo dolore, sapendo che presto sarebbe morta e l’avrebbe lasciata così piccola.


Così decise di insegnarle a prendersi cura di se stessa. “Voglio solo aiutare Hana, in modo che un giorno, quando non ci sarò più, potrà prendersi cura di se stessa”, ha scritto Chie sul suo blog.

Così ha iniziato a fare un programma giornaliero per la sua bambina, che rispecchiava il suo. Chie svegliava Hana alle sei, pulivano e facevano il bucato insieme e preparavano il pranzo. A differenza di tutti i bambini, Hana amava passare il tempo così e si divertiva con sua madre. Mentre altri bambini ricevevano giocattoli, Chie diede a Hana il suo grembiule per il suo quarto compleanno.

“Hana-chan, saper cucinare è importante nella tua vita. Ti insegnerò come maneggiare i coltelli e fare le faccende domestiche. “

 “La tua educazione non è completa senza conoscere queste abilità di sopravvivenza. Finché sei sana e indipendente, puoi sopravvivere ovunque”, ha scritto Chie su suo blog.

All’età di cinque anni, insegnò alla sua bambina la sua ricetta speciale, la zuppa di miso. Hana si alzava diligentemente ogni mattina per preparare il piatto accanto a sua madre, finché non imparò a farlo completamente sola.

Chie è scomparse all’età di 33 anni, ma aveva più che raggiunto il suo obiettivo; Hana era pronta.

La bambina, nonostante sua madre non ci fosse più, continuò a svegliarsi alle sei del mattino, per preparare la zuppa di miso della sua mamma.

Quando sto preparando la zuppa di miso, mi sento felice come se mia madre fosse accanto a me”, ha spiegato.

Nei successivi anni, Hana ha continuato quel blog: “Promessa a mia madre”, che è stato successivamente trasformato in un libro di testo di scuola elementare.