Rubano i gambali ortopedici a un bambino di 2 anni: l’appello dei genitori

Dei ladri senza scrupoli hanno portato via dei gambali ortopedici che servono a un bambino di 2 anni per camminare.

Home > Lifestyle > Rubano i gambali ortopedici a un bambino di 2 anni: l’appello dei genitori

Dei ladri senza cuore hanno compiuto una rapina davvero incredibile, che ci lascia letteralmente senza parole. Come si può rubare a un bambino di due anni dei gambali ortopedici che gli servono per poter camminare? E’ davvero un furto senza scrupoli, senza vergogna: ma non pensano che in questo modo stanno rovinando la vita a un povero bambino innocente?

ladri

La storia ci arriva da Foligno. Venerdì scorso la mamma e il bambino erano in auto insieme, nel centro della città umbra. Il furto deve essere avvenuto tra le 18 e le 19.45 di quella sera, in viale Cesare Battisti, dove l’automobile era stata parcheggiata dalla donna. Mamma e figlio erano scesi insieme. Dopo un po’ sono tornati alla macchina e hanno fatto l’amara scoperta. Quando sono ritornati alla loro macchina hanno subito visto che il finestrino era stato rotto. E dal sedile del mezzo era sparito il sacchetto che conteneva al suo interno i gambali ortopedici del bambino. Papà Andrea e mamma Francesca ora lanciano un accorato appello affinché chiunque fosse in possesso di informazioni utili possa dar loro una mano a ritrovarli. “Aiutateci a ritrovarli. Non tanto per il valore economico ma per la necessità che nostro figlio ha di riavere quei gambali. Sono importanti per le sedute di fisioterapia cui si deve sottoporre. E per farne di nuovi ci vogliono almeno due mesi con tutti i problemi conseguenti per nostro figlio”.

L’eco della loro storia è arrivata fin sui social network, scatenando una vera e propria gara di solidarietà, come per fortuna avviene sempre in queste occasioni.

C’è già chi si è messo sulle tracce del ladro, per aiutare il piccolo di 2 anni a eseguire le sue terapie.

I ladri dovrebbero mettersi una mano sul cuore, se mai si ricordino dove si trova.

Fateglieli ritrovare, quel bambino ne ha veramente un disperato bisogno!