San Valentino 2018, chi considera il partner perfetto?

Sono in pochi a trovarlo privo di difetti...

Home > Lifestyle > San Valentino 2018, chi considera il partner perfetto?

San Valentino 2018 si avvicina e noi siamo pronti a celebrare l’amore, magari organizzando una cenetta romantica con il partner o pensando all’idea regalo perfetta per stupire il nostro lui o la nostra lei. Ma quando pensiamo al nostro partner, all’amore della nostra vita, alla nostra dolce metà, crediamo che sia perfetto così com’è? Ma ovviamente no, perché noi lo amiamo con tutti i suoi pregi e anche con tutti i suoi difetti, che a volte però ci fanno arrabbiare un po’. Solamente 2 italiani su 10 credono che il partner sia perfetto così com’è!

Groupon, in occasione di San Valentino 2018, ha condotto un sondaggio che ci svela che, finalmente, non guardiamo tutti al partner con gli occhi velati e accecati dal troppo amore. Anzi, notiamo quali sono i suoi difetti e non cerchiamo di nascondere i nostri: del resto se ci amiamo è perché abbiamo imparato ad apprezzare anche quei lati non proprio meravigliosi, no?

Alla domanda “Come definiresti il tuo partner”, il 61% degli italiani ha risposto che non si può lamentare, ma anche che ci sono margini di miglioramento. Il 23%, invece, è innamorato perso, sottolineando che l’altro è perfetto così com’è. Solo il 17% definisce il proprio amore un vero e proprio disastro vivente…

Ma quali sono i difetti che non riusciamo a sopportare nell’altro? Il 30% parla di timidezza, mentre il 25% non riesce proprio a tollerare il disordine del partner. Il 22%, invece, lamenta la troppa pigrizia, il 19% la precisione maniacale, il 15% l’essere troppo mammone, un difetto, purtroppo, molto diffuso tra gli uomini italiani!

E ancora, ci sono difetti che non sono poi così intollerabili: il 28% sostiene che il partner è privo di senso pratico ma compensa con la fantasia, mentre c’è chi lamenta l’incapacità di dire di no, anche se per noi potrebbe essere un vantaggio. Anche la gelosia è mal tollerata, però ci fa capire che almeno un po’ tiene a noi.

E se veniamo ai difetti fisici? Per il 28% l’altezza non è un problema, mentre il 23% ama gli uomini pelati e il 16% non fa caso ai nasi importanti contro il 9% di chi tollera le orecchie a sventola. A letto 1 italiano su 2 è convinto che la lentezza non è un difetto e che la fantasia è sempre ben accetta!