Scia luminosa con boato avvistata nei cieli italiani

Di cosa si tratta?

Nei cieli delle regioni centro settentrionali del nostro paese è stata avvistata una scia luminosa, che sarebbe stata accompagnata anche da un intenso boato. Non si conoscono le cause di questo fenomeno avvistato da moltissimi italiani nei cieli di questa calda estate, ma con tutta probabilità potrebbe trattarsi della scia generata da qualche frammento di meteorite.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Secondo quello che sappiamo al momento, pare che la scia luminosa sia stata vista indistintamente in diverse regioni italiane sia del Nord sia del Centro, dalla Liguria alle Marche. Alcune delle persone che l’hanno avvistata, parlano anche di un forte rumore, un boato, che avrebbe accompagnato la comparsa della scia luminosa nei cieli italiani. Dal momento che si parla di una scia provocata dal frammento di un meteorite venuto a contatto con la nostra atmosfera, il forte boato e rumore avvertito da alcune persone sarebbe proprio dovuto all’erosione del meteorite, che deve essere passato molto vicino alla Terra. L’avvistamento è avvenuto intorno alle 20.55 del 18 agosto 2018. Sui social si sono susseguiti messaggi, avvistamenti, segnalazioni, testimonianze: in particolare su Facebook e su Twitter è stato un dilagare di messaggi di persone che chiedevano cosa fosse quella scia luminosa avvistata nel cielo e perché si è sentito quel forte boato.

Non è un fenomeno raro,  anzi, può capitare spesso di assistere ad eventi di questa natura.

Sappiate che queste scie vengono chiamate bolidi, che sono dei meteoroidi, dei frammenti di roccia o di metalli, decisamente piccoli, di dimensioni di varia natura, che entrano a contatto con l’atmosfera terrestre, si surriscaldano e si disintegrano del tutto.

La scia e la luce che viene generata viene chiamata meteora o bolide.

Raramente questi frammenti di meteoriti riescono a giungere a terra, perché si disintegrano totalmente prima di toccare il suo lo terrestre.

Ma restano testimonianze in quanti ne vedono le scie luminose!