SI NASCONDE SOTTO IL LETTO E SPIA IL SUO RAGAZZO…

Quello che succede la lascia in completo stato di shok; le nostre passioni, i nostri piaceri, le nostre relazioni con il passare degli anni si trasformano in routine, in abitudine: torniamo dal lavoro sempre stanchi, non parliamo di noi, godiamo meno della nostra casa, diminuiscono i rapporti e cerchiamo sempre di meno la compagnia del nostro partner; questo può mettere una relazione in crisi e portare addirittura alla rottura.


Questo è ciò che è accaduto a Sara, la protagonista della nostra storia. Dopo 7 anni era disperata, si chiedeva continuamente se il marito l’amasse ancora o se addirittura avesse un’ amante. Decise quindi di scoprirlo. Ha iniziato scrivendo una lettera che ha lasciato sul comodino in camera. Sulla lettera c’era scritto: ” Matteo il nostro rapporto non è più lo stesso, la routine si è gradualmente impossessata delle nostre giornate. Quando torni a casa sei sempre stanco e non vuoi mai stare con me. Le nostre uscite si sono diradate e preferisci guardare le partite in casa…non mi dici più che mi ami come un tempo…mi dispiace, ma il nostro rapporto non può continuare così “.

Questa lettera è stata un rischio per Sara perché amava ancora suo marito, ma il dubbio la stava consumando, doveva sapere. Si è nascosta sotto il letto ed ha aspettato che suo marito tornasse dal lavoro. Dopo diverse ore di attesa lui è finalmente arrivato stanco come al solito e non sentendo alcun rumore in casa,  si è sentito un po’ disorientato, poi cercando la moglie  in camera da letto, ha notato che la luce di una lampada illuminava una lettera adagiata sul letto in una stanza buia.

Matteo si è seduto sul letto, ha letto la lettera ed è rimasto qualche minuto in silenzio, poi ha preso un pezzo di carta e una penna ha scritto qualcosa e si è messo a saltare  come un matto per tutta la stanza; dopodiché ha chiamato qualcuno al telefono e ha detto:” Ciao amore! Mia moglie finalmente ha capito che la nostra storia è finita ed è andata via di casa. Ora siamo liberi di stare insieme.” Ed è uscito di casa. Sara era stordita, non poteva credere a quello che aveva appena ascoltato.  Sapeva che le cose tra di loro non andavano bene, ma mai avrebbe immaginato che potesse esserci un’altra persona. Tra le lacrime ha preso il biglietto lasciato dal marito, inizialmente non voleva leggerlo, ma dopo pochi minuti ha reso coraggio e ha cominciato a farlo.

” Ciao amore, ti darò qualche consiglio. La prossima volta che desideri testare il nostro rapporto, controlla bene che i piedi non saltino fuori dal letto. Sei pazza! Ma ti amo tanto. Sono andato al negozio a comprare qualcosa”. La lezione è chiara: la paura e l’insicurezza sono i nostri peggiori nemici: entrambi possono spegnere il fuoco dell’amore. Bisogna trovare dentro di noi il modo per  riaccendere il fuoco,  la passione e il dialogo .