Sindrome dell’ovaio policistico

Sindrome dell'ovaio policistico: sintomi, cause e conseguenze. Tutto quello che devi sapere su questo disturbo endocrino.

Home > Lifestyle > Sindrome dell’ovaio policistico

Sindrome dell’ovaio policistico: sintomi, cause e conseguenze. Tutto quello che devi sapere su questo disturbo endocrino.

 

Che cos’è la sindrome dell’ovaio policistico?

La sindrome dell’ovaio policistico è un disturbo ormonale delle donne in età riproduttiva, la cui caratteristica è l’aumento della produzione di ormoni maschili.

Come viene diagnosticata?

Per fare una diagnosi accurata, è necessario escludere qualsiasi altra patologia e che il paziente presenti due o tre sintomi nello stesso momento:

Aumento del volume ovarico (o microcisti);

Assenza o irregolarità mestruale;

Assenza di ovulazione;

Peso in eccesso;

Acne;

Capelli in eccesso su viso, pancia e seno;

Perdita di capelli;

Insulino-resistenza;

Problemi di fertilità.

Il 18% delle donne in età fertile soffre di questa malattia. In Brasile, ad esempio, sono stati registrati circa 2,5 milioni di nuovi casi all’anno.

Conseguenze:


Può diventare un cancro

L’ovaio policistico provoca grande irregolarità mestruali nell’ 85% delle giovani donne, ma questo disturbo può manifestarsi in molti altri modi. Inoltre, è associato ad un aumentato rischio di contrarre altre malattie come il cancro dell’endometrio (tumore situato nelle pareti interne dell’utero), infarto e diabete.

È essenziale cambiare il tuo stile di vita

Il metodo principale e, quindi, il modo più efficace per trattare questa patologia è un cambiamento dello stile di vita. Dovresti mangiare bene ed eseguire attività fisica: questo può invertire molti dei sintomi, tra le altre cose perché l’aumento di peso può peggiorare questo disturbo.

Invece dei rimedi, i ginecologi “prescrivono” l’ esercizio. In effetti, lo sport è il trattamento di prima linea nella maggior parte dei casi. Non è necessario svolgere ore di formazione per ottenere i benefici dell’esercizio fisico, è sufficiente evitare uno stile di vita sedentario e svolgere qualche tipo di attività almeno tre volte alla settimana.

Fattori di rischio cardiovascolare

Questo disturbo provoca l’aumento dell’adipe adiposo, dell’adiposità centrale (addome), del testosterone, del glucosio postprandiale, dei trigliceridi, del colesterolo totale e delle LDL. Pertanto, le donne che soffrono di questa sindrome e sono in sovrappeso hanno maggiori probabilità di soffrire di malattie cardiovascolari rispetto a quelle che hanno un IMC normale.

Rischio di diabete

L’ovaio policistico provoca insulino-resistenza e iperandrogenismo. Questi due fattori sono associati all’aumentato rischio di sviluppare diabete mellito di tipo 2  e malattie cardiovascolari . Questo può anche influenzare le funzioni autoimmuni e favorire l’emergere di malattie al livello della tiroide, delle vie respiratorie, calcoli biliari e il cancro.

Come aiuta la perdita di peso?

I cambiamenti nello stile di vita, cioè una dieta equilibrata e l’esercizio fisico, sono il miglior trattamento per trattare questo disturbo. La perdita di peso favorirà:

La diminuzione di androgeni circolanti (ormoni maschili)

Miglioramento del profilo lipidico . Gli studi che consistono in una serie di test di laboratorio per diagnosticare le irregolarità lipidiche come il colesterolo e i trigliceridi devono essere eseguiti.

Riduce la resistenza periferica all’insulina.

In questo modo aiuterai a ridurre il rischio di aterosclerosi, una malattia vascolare cronica e il diabete; Inoltre, il ciclo ovulatorio verrà regolarizzato.

Avere l’ovaio policistico non significa infertilità

Dal 50% all’80% delle pazienti inizia a ovulare quando viene trattata la sindrome e almeno la metà di loro rimane incinta.

Sfortunatamente, questa è una malattia che colpisce molte donne. Non aspettare che i sintomi peggiorino, consulta il medico il prima possibile!