Sintomi comuni di un ictus

L’infarto cerebrale, o più comunemente chiamato ictus è molto difficile da riconoscere e se non preso in tempo si può morire. Ecco perché oggi abbiamo deciso di parlarvi di alcuni segnali che vi fanno capire dell’arrivo di un infarto cerebrale e che vi dovrebbero far scattare il campanello d’allarme. Eccoli di seguito:


Alta pressione sanguigna: questa è una delle cause più comune di un ictus, poiché indebolisce le pareti dei vasi sanguigni che alimentano il cervello. Mal di testa intenso: questo solitamente arriva diverse ore prima che arrivi l’infarto cerebrale. E’ un dolore acuto e persistente che deve essere trattato immediatamente. Rigidità del collo: questo rappresenta uno dei sintomi più comuni dell’ictus, in cui non si riesce a ad abbassare la testa per guardare il petto. Perdita di forza nelle gambe: di solito si avverte un’indebolimento della gamba, dalla parte in cui sta arrivando l’infarto cerebrale. Perdita della vista: possono presentarsi uno o più di questi sintomi, come improvvisa perdita della vista, temporanea perdita della vista ma solamente da un occhio, visione offuscata o visione doppia. Paralisi di una parte del corpo: solitamente questo tipo di sintomo si presenta nella parte opposta dell’infarto nel cervello, di solito può colpire una parte del viso oppure un intero lato del corpo. Forte dolore alle spalle: questo solitamente è un sintomo che arriva ad una persona che ha già sofferto di questa sindrome ed è nota come condizione della regione complessa. Affaticamento: questo deriva dall’incapacità del cervello di controllare il corpo normalmente, questa solitamente arriva quando l’infarto cerebrale è in corso.

Questa condizione è molto comune, ecco perché abbiamo deciso di parlarvi di questi segnali e se li avvertite andate immediatamente dal vostro medico.

Fate molta attenzione, perché si può perdere la vita.

Condividete questo articolo con i vostri cari!