Sophia, la bimba vittima di bullismo

La foto di Sophia, la bimba vittima di bullismo viene pubblicata sui social per far capire a tutti come ci si sente. Ecco la sua straziante storia.

Home > Lifestyle > Sophia, la bimba vittima di bullismo

Sophia, la bimba vittima di bullismo, è diventata famosa, suo malgrado per colpa di una foto postata dalla mamma. Questa foto è, oramai, un simbolo. Sophia rappresenta tutti quei bambini che sono stati bullizzati, offesi, maltrattati e abusati. Sophia è la figlia di Carrie Golledge, una donna che vive nella città di Tiverton (Inghilterra, Regno Unito).

Il 29 di ottobre, Carrie Golledge ha postato la foto della piccola Sophia, una bimba di soli 6 anni, mentre stava stesa su un letto d’ospedale. La foto è stata condivisa da più di 300000 persone. La donna ha raccontato che sua figlia tornava a casa da scuola e stava male, vomitava, non mangiava e gridava nel sonno. Stava talmente male che, una volta, aveva vomitato 20 volte in un ora.

sophia-la-bimba-vittima-di-bullismo

Sophia era bullizzata da un’amica che le diceva cosa mangiare, cosa fare, le vietava di giocare con le altre bambine. Quando provava a raccontare il suo disagio agli insegnanti le veniva detto di giocare con’un’altra compagna di scuola, accusandola di inventarsi storie per avere la loro attenzione e sostenendo che, a quell’età, i bambini sono tutti così.

sophia

 

E la cosa peggiore è stata che i genitori della compagna che l’ha bullizzata hanno deriso Sophia sui social per avere “il cuore troppo puro”

“Questa è mia figlia di 6 anni ricoverata per bullismo”, ha scritto Golledge sopra la foto della figlia sul letto di ospedale. “Questa è la mia bimba, che ha un cuore così compassionevole che, nonostante sia così malata, non vuole creare problemi a nessuno”, continua la donna nel post.

In seguito a queste ed altre esperienze negative, Carrie Golledge ha fatto cambiare scuola a Sophia. Ha postato la foto per denunciare il disaggio di molti che, come Sophia, sono vittime del bullismo. Ultimamente Carrie ha aggiornato il post aggiungendo queste frasi che dovrebbero svegliare un po’ di coscienze:

“Questo è ciò che il bullismo fa …
Questa è mia figlia di 6 anni, ricoverata in ospedale, a causa del bullismo …
Questa è la mio bambina con un cuore così premuroso che, nonostante sia così malata, “non vuole mettere nei guai nessuno”…
Questa è la mia bambina che ha smesso di mangiare, si è addormentata piangendo, ha avuto una crisi d’ansia così grave che ha vomitato più di 20 volte in un’ora durante la notte…
Questa è mia figlia maltrattata emotivamente dalla sua “migliore amica” per così tanto tempo che ha pensato che fosse normale…
Questa è la mia bambina che è entrata ed uscita dall’ospedale così tante volte per colpa dell’ansia …
Questa è la mia bambina che è stata accusata di “inventarsi storie a scuola”…
Questa è mia figlia che è stata derisa sui social dai genitori della ragazza che l’ha bullizzata per aver avuto un cuore così puro…
Questa è la mia bambina che quando abbiamo affrontato i problemi con la sua scuola ci è stato detto “a 6 anni i bambini sono così”…
Questa è la mia bimba a cui è stata detto dalla scuola che dovrebbe vergognarsi per essere rimasta incastrata in una porta”…
Questa è mia figlia che frequentava una scuola che fallito così tanto che abbiamo dovuto spostarla…
Questa è mia figlia che è una dei tanti che stanno vivendo questo incubo…
Questa è la mia bambina la cui storia è stata distorta e manipolata dalle stesse persone che avevano lo scopo di proteggerla nella sua scuola visto che era affidata alle loro cure…
Questa è mia figlia che non vuole che questo accada a nessun altro. Quindi questa è la storia di mia figlia che ho deciso di condividere ma mia figlia è una delle tante… troppe!

Per favore aiutaci a condividere la sua storia. Mostriamole che ha il sostegno che la sua scuola non ha voluto darle.”