Sul palco di un talent show ragazzo malato emoziona i giudici fino alle lacrime. Ecco il video che ha fatto il giro del mondo.

Home > Lifestyle > Sul palco di un talent show ragazzo malato emoziona i giudici fino alle lacrime. Ecco il video che ha fatto il giro del mondo.

Prima di parlarvi di Vernon Barnard, vogliamo spiegarvi che cos’è un glaucoma. I glaucomi sono un gruppo molto diversificato di malattie oculari, accomunate dalla presenza di un danno cronico e progressivo del nervo ottico, con alterazioni caratteristiche dell’aspetto della sua “testa” (che si può osservare con esame del fondo oculare) e dello strato delle fibre nervose retiniche.

Il glaucoma può provocare lesioni irreversibili: se non diagnosticato in tempo può causare gravi danni alla vista e, in alcuni casi, ipovisione o cecita. Negli stadi più avanzati si ha una visione cosiddetta “tubulare”, poiché si è persa la visione periferica mentre si vede ancora al centro del campo visivo.

La più frequente forma di glaucoma (detto primario ad angolo aperto) è per lo più asintomatica, ad andamento lento ma inesorabile e viene spesso riscontrata in occasione di una visita oculistica.

Vernon Barnard è un ragazzodi 22 anni del Sud Africa e, come molti ragazzi della sua età, ha un sogno.

Quello di diventare un cantante di successo. Tutti, dalla sua famiglia agli amici, gli hanno detto di avere una gran dote per il canto, e la giuria del talent show “the voice”, la pensa alla stessa maniera.

Quando Vernon inizia ad esibirsi, uno dei giudici si è girato per guardarlo in faccia, non è riuscito a trattenere le lacrime, perché Vernon è un ragazzo molto speciale.

Il giovane ventiduenne è nato con un glaucoma e, nonostante 17 operazioni, purtroppo è diventato completamente cieco. La sua esibizione (“Story of My Life” dei One Direction) ha impressionato tutti ed il video ha fatto ben presto il giro del mondo.

Per adesso è la vera star del talent show, e speriamo lo rimanga. Noi gli auguriamo che il suo sogno di diventare un cantante di successo si realizzi. In bocca al lupo Vernon.