Teresa, la donna che soffriva di incontinenza

Teresa Bartram, di Brighton, di cinquanta anni, è la protagonista di questa storia. Da quando ha partorito il suo unico figlio, ha iniziato a soffrire di incontinenza da stress dopo parto e la sua vita e diventata un incubo. Per sette lunghi anni, non ha potuto avere rapporti sessuali con nessun uomo e si vergognava tantissimo per il suo problema..



ACQUISTA TAPPETINO FRESCO

Così Teresa ha deciso di ricorrere alla chirurgia. si è fatta mettere un anello sintetico intorno alla parte centrale dell’uretra. Per circa due anni, la sua vita era tornata normale, si era quasi dimenticata del suo problema. Fino a quando però, una sera durante un rapporto con il suo compagno, le sue parti intime hanno quasi tagliato il suo “cosino”. Non si sa bene per quale strana ragione, ma sembrava che avesse sviluppato dei denti affilati. Infatti quando il suo compagno, l’ha tirato fuori era ricoperto di sangue e la macchia ricopriva tutto il lenzuolo. Secondo Teresa la colpa era dell’anello interno che le avevano messo, ma i medici le hanno detto che non era così e che non era mai capitata una cosa del genere. Sei mesi dopo questo episodio, la coppia non ha retto e i due si sono separati. Da quel momento Teresa ha avuto il terrore di avere rapporti. Ha anche provato a risolvere il suo problema, praticando sport e con un’alimentazione sana, ma non ha potuto continuare per tanto tempo, perché le sono venuti vomiti, diarrea e svenimenti. Le è stata diagnosticata la sindrome dell’intestino irritabile e le hanno prescritto degli antidepressivi. In seguito i medici, sono stati costretti a rimuoverle la cistifellea.

Nel 2015 infine, i dottori le hanno detto che doveva togliere la rete di plastica inserita con il precedente intervento, perché era troppo bassa. In più aveva eroso la sua parete vaginale e provocato un’infezione interna.

Teresa ha deciso di farlo, sicura che la sua vita potesse migliorare. Ma invece, non c’è stato nulla da fare. Ora può dimenticare di avere rapporti.

Hanno finito di rovinare la sua esistenza. Perché ora è costretta ad indossare assorbenti tutti i giorni e la notte dei pannolini speciali.

Che strano quello che è capitato a questa donna, non è vero?