Ti sei mai chiesta perchè preferisci la musica strappalacrime?

 

Molte persone preferiscono scoltare una canzone malinconica, piuttosto che una allegra e ritmata, poichè in effetti può migliorare l’umore. Lo dimostrerebbero le reazioni emotive oltre 2 mila persone analizzate dai ricercatori britannici dell’Università di Durham in collaborazione con i colleghi finlandesi dell’Università di Jyvaskyla.

Ma se da un lato ci sono gli appassionati delle canzoni lacrimevoli, dall’altro ci sono coloro che le evitano perché l’ascolto suscita in loro ricordi troppo dolorosi.

Questa scoperta potrà essere molto utile per gli specialisti che usano la musicoterapia per curare seri problemi psicologici come la depressione. I risultati  aiutano a capire  come le persone regolano l’umore con l’aiuto della musica e come la musicoterapia può inserirsi in questo processo che porta benessere e sollievo.

Come trovare il buonumore con la musica
Musica e umore

I ricercatori hanno scoperto che la musica malinconica può generare un mix di emozioni come il piacere, sollievo e dolore. Il piacere nasce principalmente dalla percezione delle qualità estetiche della canzone per cui sela melodia è bella – anche se triste – rimane sempre una bella melodia.

Il sollievo viene provato invece da quelle persone in cui la musica risveglia bei ricordi ed emozioni che danno conforto nelle situazioni difficili alleviando il senso di solitudine.

Le sensazioni positive alla musica triste non cambia a seconda del sesso e dell’età dell’ascoltatore, anche se l’esperienza e i gusti musicali in qualche modo influiscono.

di Marianna Feo