Tre quartieri romani tutti da scoprire

Roma come non l'avete mai vista

 

Quando si visita un posto nuovo, si tende ad andare a vedere solo le attrazioni principali. Ma c’è chi non si accontenta delle foto da cartolina. Per ogni città ci sono dei posti possibilmente lontani dal centro turistico che lasciano un segno, perché sono originali e si respira una certa autenticità. Se siete dei viaggiatori che amano le ‘chicche’, questi sono sicuramente i posti che fanno per voi!
Una passeggiata per Roma alla scoperta di posti nuovi, che spesso compaiono in modo molto marginale nelle guide turistiche, ma che invece meritano assolutamente una visita.

closette_casetta
Una caffetteria a Monti

Il rione Monti

È uno degli antichi rioni del centro storico romano. Si trova a un passo dal Colosseo e dal Quirinale: nonostante questo, è uno di quei quartieri in cui non vi sembrerà di essere nella capitale. Strade strette, vicoli con tanti sanpietrini, il Rione Monti sembra un bellissimo labirinto in cui perdersi piacevolmente. Se amate il relax e i ristorantini in cui godervi una pausa gastronomica, è il posto ideale. Andate verso la piazzetta centrale, più precisamente Piazza della Madonna dei Monti, e gustatevi un gelato seduti alla Fontana dei Catecumeni, poi ci direte!

Villa_Aldobrandini
Scorcio di Villa Aldobrandini.

Se invece amate la tranquillità e il silenzio per una buona lettura, andate al parco di Villa Aldobrandini, un giardino in pieno centro che offre una vista mozzafiato su Piazza Venezia. Una piccola oasi di verde poco frequentata (specie di mattina), in cui potrete godervi il relax e ristorarvi dopo una lunga camminata.

1
Il lampadario sotto l’arco

Il Quartiere Coppedè

Passiamo adesso dalla parte opposta della città, un po’ più distante dal centro, dove c’è un quartiere che sembra uscito da un libro di fiabe. Soprannominato appunto il Quartiere delle fate, Coppedè vi riserverà una sorpresa estetica se siete amanti dell’architettura di inizio ‘900.

fontana
Piazza Micio e la Fontana delle rane.

È una piccola isola felice nella sterminata giungla di cemento che è la capitale, se la troverete non potrete fare altro che apprezzarla. La piazza centrale è appunto Piazza Mincio, da lì fate un piccolo giro per scorgere lampadari che pendono da archi, piccole palazzine e creature delle favole, come nella Fontana delle Rane. Tutto questo diventa più suggestivo se ci andate la sera durante il tramonto, vi sembrerà di essere davvero in un racconto di fantasia. Provare per credere!

gazometro
Vista del gazometro e porto fluviale.

Testaccio

Malgrado sia uno dei quartieri più antichi di Roma, Testaccio è quello che negli ultimi anni ha assunto un aspetto molto moderno e di tendenza. Non solo per la presenza storica di locali notturni, ma anche perché tradizione e innovazione hanno trovato in questa zona un ottimo connubio. È la Roma dell’architettura industriale, dove gazometri di ferro fanno da sfondo al porto fluviale e al MACRO, museo di arte contemporanea allestito all’interno dell’ex mattatoio.

Il nuovo mercato Testaccio è una struttura moderna dove potrete trovare prelibatezze tipiche della cucina romana e assaporarle direttamente lì. Questo mercato, infatti, ha seguito il trend di altre capitali europee, dove si può degustare direttamente al mercato ciò che si acquista. Pratico, economico e veloce se non avete molto tempo a disposizione.

macro
Esposizione nell’ex mattatoio.

Se invece volete fare un aperitivo un po’ singolare, comprate una bottiglia di vino o una birretta e andatevi a sedere su una delle numerose panchine di Piazza Testaccio, totalmente rinnovata e dove trovate una quantità di negozi per tutti i gusti. Potrete fare quindi anche un po’ di shopping.

Buona passeggiata!