Tre ragioni per cui gli uomini lasciano le donne che amano

Alcuni uomini lasciano una donna anche se la amano e lo fa per 3 motivi insospettabili. Ecco perché.

Dire che “se ti avessi amata non ti avrei lasciata” è una dichiarazione completamente errata. Sia gli uomini che le donne mettono fine alle relazioni con la persona che amano, abbastanza spesso. Ma pochi sanno che queste dolorose separazioni possono essere evitate se si conoscono le cause che portano un uomo a prendere questa decisione.

3-ragioni-uomini-lasciano-donne-che-amano

Gli uomini si innamorano ma hanno la capacità di separare i sentimenti della logica e, in molti casi, la logica è più forte del cuore. Anche se può sembrare incredibile, per loro analizzare e capire se possono davvero rendere felice la loro partner è importante. Se un uomo innamorato capisce che la donna che ama è felice, sarà felice anche loro. Ci sono tre fattori ricorrenti che spingono un uomo ad andare via dalle braccia della donna che ama:

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

1. La paura di non essere ciò che la donna vuole

Le donne hanno una grande predisposizione ad adattarsi all’uomo che amano e questo accade grazie al desiderio di conquistarlo. Se non ci piace il calcio, improvvisamente lo troviamo interessante e parliamo di sport come se fossimo esperti. Gli uomini, d’altra parte, non hanno questa flessibilità e cercano qualcuno che li accetti così come sono.

La paura di non essere ciò che la donna che amano vuole, li paralizza e li spinge a rinunciare alla relazione. La cosa più importante è essere autentici, non fingere e non provare a cambiarlo. Se non è romantico, non forzarlo ad essere, apprezza le virtù che ha e non lo ossessionare per ciò che vorresti che avesse.

2. Teme di perdere la sua identità, non la sua libertà

Quando sentiamo che gli uomini non vogliono perdere la loro libertà, pensiamo immediatamente che sicuramente vogliono continuare a vivere come se fossero single e che l’infedeltà prende spesso il sopravvento sul loro pensiero. La verità, nella maggior parte dei casi, è molto più semplice di questa. Non vogliono perdere la loro identità. Quando abbiamo iniziato ad avere problemi nel nostro rapporto, inevitabilmente torniamo con la mente all’inizio, quando ci siamo incontrati la prima volta e a quel momento in cui tutto sembrava roseo.

In un primo momento rispettiamo lo spazio dell’altra persona, lo vediamo come individuo, come qualcuno separato da noi, qualcuno che ha una vita, bisogni, gusti, sogni e progetti. Quando uniamo la nostra vita a quella di qualcuno, uniamo tutto, perdendo l’individualità. Esistiamo ancora come esseri umani separati, con cose che vogliamo ancora raggiungere, con amici che vogliamo visitare e con bisogni diversi da quelli della vita in coppia.

3. Non si considera a tua altezza o crede di non poterti amare con la tua stessa intensità

Nessun essere umano è uguale a un altro e quindi sviluppiamo i nostri pensieri e sentimenti in modi diversi e a varie velocità. Sapere che qualcuno ti ama con una certa intensità e che “non può vivere senza di te” può diventare una pressione. Gli uomini per natura hanno più difficoltà nell’esprimere i loro sentimenti, semplicemente perché li costa più delle donne, capire con certezza cosa provano. E questo li fa allontanare.