Trova un neonato abbandonato, diciassette anni dopo avviene qualcosa di meraviglioso

Per molte persone l’arrivo al mondo di un bambino è un momento di gioia, ma purtroppo, questo non è il caso di tutti. Oggi abbiamo deciso di parlarvi di una storia che è accaduta il sedici agosto del 1998 e la protagonista è una donna chiamata Azita Milanian.


La ragazza, quella sera era stata invitata da alcuni suoi amici ad andare a ballare, ma lei non ha accettato. Non ne aveva voglia, ma non aveva nemmeno voglia di stare a casa, così ha scelto di andare a fare jogging con i suoi cani. Durante la corsa, però, uno dei suoi amici a quattro zampe, si fermò e iniziò a scavare. Azita non riusciva a capire il motivo di tutto questo, ma l’ha lasciato fare. Ad un certo punto, ha iniziato a vedere qualcosa di veramente strano. Erano spuntati due piedi di un neonato. Era davvero scioccata. Ha creduto subito che quel bambino che si era trovata davanti, fosse morto, ma quando ha iniziato a piangere, ha capito che c’era ancora qualche possibilità di vita per lui. Si è affrettata a scavare meglio e ha visto che il piccolo aveva ancora il cordone ombelicale attaccato. Così, Azita ha chiamato subito i soccorsi e quando sono arrivati in ospedale, i medici le hanno detto subito che era in grave pericolo. Nonostante le sue gravi condizioni, il neonato è riuscito a sopravvivere. Le autorità hanno aperto un’indagine per capire chi potesse essere stato ad abbandonarlo e a seppellirlo vivo. Le infermiere dell’ospedale l’hanno chiamato Christian, ma tutti gli sforzi per trovare il colpevole di questa vicenda sono stati vani. Dopo diverso tempo, la polizia ha ricevuto una chiamata da una donna che dichiarava di essere la madre, ha chiesto inoltre, quale sarebbe stata la sua punizione, ma poi ha riattaccato.

Alla fine, le autorità hanno chiuso il caso dicendo che forse la sua mamma era molto giovane e fu presa dal panico per averlo abbandonato. Azita, per un periodo di tempo aveva preso in considerazione l’idea di adottarlo, ma visto che l’attenzione dei media era rivolta su di lei, ha pensato che non fosse il caso perché sarebbe stato troppo facile trovarlo. Per un po’, ha cercato di rimanere aggiornata sulle condizioni di Christian, ma dopo che è stato adottato per lei, non è stato più possibile sapere nulla.

Per vent’anni il desiderio di Azita era quello di rivederlo. Nella sua mente, pensava sempre a quella storia triste. Il bambino è stato adottato da una famiglia bellissima, l’hanno chiamato Matthew ed hanno tenuto Christian come secondo nome. Oggi è un ragazzo. Solo diciassette anni dopo, l’adolescente ha scoperto la verità sulla sua famiglia.

Poi, un programma della radio, ha chiesto a Matthew, vista la sua storia, di fare un test del DNA ed ottenere i risultati in diretta ed il ragazzo ha accettato. I conduttori, quando hanno scoperto che era stata Azita a trovarlo, hanno deciso di farli incontrare.

La riunione è stata bellissima e la donna è stata davvero felice di sapere che era stato adottato da una buona famiglia. Il giorno in cui si sono incontrati i due, era il compleanno di Matthew ed Azita ha deciso di portarlo nel posto in cui l’aveva trovato vent’anni prima.

L’amore dei bambini non è nel DNA, ma nel cuore. Se siete d’accordo con il nostro pensiero, condividete!