Trova una donna in una chat ma quando la incontra scopre che è la cognata

Piccolo incidente di percorso...

Frequentare chat o scaricare app dove trovare un’amante, qualcuno con cui passare una serata evadendo dal matrimonio o da un rapporto di lunga durata, può sembrare la soluzione giusta per una scappatella del tutto sicura. Chi lo potrebbe mai venire a sapere.


Non è stato così per un uomo che da tempo usava questo sistema per combinare appuntamenti con altre donne che non erano la moglie. Ma un giorno si è ritrovato di fronte la cognata! L’aveva fatta franca fino all’ultimo appuntamento. Aveva già organizzato degli appuntamenti al buio con altre donne, tradendo di fatto la moglie. Tutto merito di una chat dove incontrava le possibili amanti e organizzava l’appuntamento per scappatelle digitali delle quali nessuno doveva, ovviamente, sapere nulla. Ma l’uomo di Scafati non ha fatto i conti con l’imprevedibilità del destino. L’uomo aveva combinato l’appuntamento con la chat di incontri a luci rosse. Doveva incontrarsi con una donna in un albergo a ore di Nocera Inferiore. Quando è arrivato nella stanza chi si è trovato di fronte? Niente di meno che la sorella della moglie. Dopo un primo momento di imbarazzo, l’uomo ha cercato di calmare la donna, chiedendole di non dire niente alla sorella. Ma ovviamente non è servito a nulla, visto che la donna ha subito chiamato la moglie raccontando quello che era successo. Davvero credeva che la sorella non avrebbe detto nulla alla moglie?

Che se la sarebbe cavata così?

Morale della favola? L’uomo è stato ovviamente cacciato di casa dalla moglie, che gli ha fatto trovare la valigia sulla porta di casa.

Non l’ha nemmeno voluto vedere e non stentiamo a crederci visto quello che era successo.

Ora la parola passerà in mano agli avvocati: subito la moglie ha avviato la pratica di separazione chiedendo anche il risarcimento per danni morali.

Chi di chat ferisce, di avvocato perisce!