Truffa Unicredit su Whatsapp, come difendersi

Occhio ai messaggi che si ricevono!

Home > Lifestyle > Truffa Unicredit su Whatsapp, come difendersi

Ogni giorno siamo qui a raccontarvi di una nuova truffa che circola su Whatsapp. Ormai dovremmo essere abituati e dovremmo sapere come difenderci da questi messaggi che tentano di rubarci dati sensibili e magari anche i nostri soldi. Abbiamo visto truffe legate a fantomatici sconti presso gli store più gettonati del momento. E abbiamo anche visto messaggi bufale con numeri di telefono e richieste di aiuto inventate o vecchie di anni. Adesso l’ultima truffa di Whatsapp riguarda l’Unicredit: ecco cosa dobbiamo sapere.

Questa non è la prima truffa che riguarda una banca, dal momento che erano già stati interessati anche Bancoposta e altri istituti, protagonisti di truffe nelle quali spesso erano incappati molti utenti. Secondo i recenti dati pare che le truffe bancarie siano in continuo aumento proprio su Whatsapp, anche perché costa poco inventarsele e ci sono molte persone che cadono in questi tranelli.

La truffa per i correntisti Unicredit su Whatsapp avviene attraverso un messaggio privato che arriva alla vittima, che viene avvisata che il conto, a causa di una modifica burocratica, deve essere aggiornato sennò verrà chiuso. La vostra banca non vi avviserà mai tramite messaggio di Whatsapp, questo dovrebbero averlo capito tutti.

Eppure c’è ancora chi ci casca e clicca sul link presente all’interno del messaggio, che reindirizza su una pagina che assomiglia a quella di Unicredit, ma che non è assolutamente ufficiale della banca. Dando i nostri dati, metteremo a rischio il nostro conto corrente. Terrificante, non è vero?

Come proteggerci da questa e altre truffe? Ricordando che le comunicazioni ufficiali non arrivano mai con Whatsapp, ci chiameranno, e mai ci verranno chiesti dati sensibili, username, password per telefono.

Quando riceviamo questi messaggi e siamo in dubbio, facciamo una telefonata in banca per accertarci che siano veri.