Un bambino si avvicina ad un auto per chiede l’elemosina, ma quando guarda dentro scoppia in lacrime.

Molte gente, trattano le persone meno fortunate di noi con diffidenza,sostenendo che sono pigre e non hano voglia di lavorare. Spesso pensano anche che siano potenziali ladri. Ma la realtà spesso è diversa. Molte di loro dimostrano di avere un gran cuore e a volte sono più generose di noi…


Oggi vi parliamo di John Tuho, un piccolo ragazzino che vive a Nairobi in Kenia. Come molti altri, John chiede l’elemosina per strada alle macchine ferme ai semafori, per le strade della città. La maggior parte dei conducenti di macchine, sono molto diffidenti e credono che questi ragazzini, cerchino solo di rubare qualsiasi cosa capiti a tiro.

Tuttavia, John non solo non è un ladro, ma ha anche un grandissimo cuore, evi spiegheremo il perchè. Un giorno come un altro, mendicava come al solito ai semafori della città, e vide qualcosa, all’interno di un auto,  che gli cambio per sempre la vita. Seduta dentro l’automobile, c’era una signora molto malata.

Aveva dei tubi attaccati al suo corpo, collegati con una bombola. Si trattava di Gladys Kamande, una giovane trentaduenne alla quale erano collassati i polmoni. Per questo motivo, era costretta a vivere tutta la vita attaccata alla bombola che gli permetteva di respirare. Tanta è stata la commozione del ragazzino, che è scoppiato in lacrime ed ha offerto tutti i soldi che aveva racimolato durante la giornata.

John pensava che c’era qualcuno che stava peggio di lui ed il suo gesto è stato magnifico. Un uomo che passava di lì, riprese tutta la scena e scatto delle foto. Poco dopo le mise su internet spiegando la storia dei due. In pochissimi giorni la storia è diventata virale ed è scattata una vera e propria corsa alla solidarietà.

La vita di entrambi stava per cambiare per sempre. Sono state migliaia le persone che hanno voluto aiutare Gladis, e in poco tempo sono stati raccolti 80.000,00 dollari, che hanno permesso alla giovane di trovare un ospedale in India in grado di aiutarla. Ovviamente non si poteva dimenticare il piccolo John. Una donna lo ha adottato e tolto dalla strada, adesso va a scuola ed è felice. Un gesto d’amore, genera un flusso d’amore.