Un mistero svelato dopo settanta lunghi anni

Per diversi decenni, i Cotswolds, una catena di colline dell’Inghilterra, sono stati avvolti da un inspiegabile mistero. Tutto ebbe inizio nell’anno 1947, dopo la morte di un dodicenne di nome Karl Smith. Il ragazzino annegò in mare, lasciando un enorme vuoto nella sua famiglia e in tutti coloro che lo conoscevano.

Viveva in un piccolo villaggio che sorgeva in mezzo alle colline, il villaggio di Cheltenham. Era conosciuto e benvoluto da tutti. La sua famiglia, infatti, ricevette moltissime lettere si cordoglio e sostegno da tutti gli abitanti. Karl aveva una sorellina di soli 7 anni, che tutt’oggi non ricorda cosa è accaduto quel giorno, ne che volto avesse suo fratello. Ma dopo la morte dei loro genitori, Ann, questo il suo nome, ha continuato a visitare la tomba del suo fratello perduto tutte le volte che poteva. Dopo un po’ di tempo dalle sue visite, Ann si rese conto che c’era qualcun altro che faceva visita a Karl, poiché, almeno una volta l’anno, trovava doni sulla sua tomba, che lei non aveva messo. Era l’unica della famiglia rimasta in vita e non aveva idea di chi altro potesse ricordarsi di suo fratello. La prima volta trovò la piuma di un fagiano, la seconda volta un fascio di mais e diverse volte ha trovato perfino dei biglietti scritti a mano, senza una firma. Questo mistero, dalla prima volta che Ann ci fece caso ad oggi, è durato circa 70 anni. La donna ci ha provato diverse volte a scoprire chi fosse quella persona che amasse così il suo defunto fratello, ma non ci è mai riuscita. Ha pubblicato diversi annunci sul giornale locale, ha lasciato biglietti sulla tomba, ma niente…


Ann voleva scoprirlo, perché chiunque fosse, doveva essere stato molto importante nella sua vita. Dalla morte di Karl, per 70 anni, almeno una volta l’anno, si recava a visitare la sua tomba. Non ricordi, per tutto questo tempo, una persona qualunque…

Alla fine Ann, non sapendo più cosa fare, si è rivolta ad una giornalista, Camila Ruz. Questa accettò il compito di svelare l’arcano e iniziò esaminando tutti i biglietti che Ann aveva trovato in quegli anni.

La giornalista, dopo diverso tempo, è riuscita nello scopo. Era un uomo, ormai un anziano signore, di nome Ronald Westborough, il migliore amico di Karl da bambino, erano entrambi scout. La notte prima della sua morte, avevano dormito nella stessa tenda, l’aveva visto morire, aveva raccolto il suo corpo senza vita.

Nel video di seguito, potete vedere il bellissimo momento in cui si incontrano lui e Ann:

Un uomo dal cuore d’oro, nessuno avrebbe ricordato un’amicizia per tutti questi anni.

Condividete questa storia, c’è ancora tanta bontà nel mondo.