un risveglio spirituale

Molti non riescono a raggiungere il "risveglio" durante la loro vita. Uno stato mentale che va oltre la vita quotidiana, ma alcuni "fortunati" ci riescono. Ecco sette cambiamenti in te stesso che indicano che stai avendo un risveglio spirituale

Un risveglio spirituale è simile alla maturazione dall’infanzia all’adolescenza e all’età adulta in quanto è spesso accompagnato da emozioni crescenti, tristezza, gioia intensa e scoperte ritrovate. Un risveglio si verifica quando alla fine mettiamo via le etichette, le credenze e le idee che sono state programmate in noi e ci svegliamo con la verità di chi siamo e di tutto ciò di cui siamo capaci.

Un risveglio spirituale crea un punto di “non ritorno” nella nostra vita. Una volta che ci siamo svegliati, non c’è modo di tornare al vecchio te. È come una farfalla che cerca di rientrare nel bozzolo e di ricongiungersi con i suoi amici bruchi. Non può proprio succedere. Ma non appena si abituerà alle sue ali, scoprirà che volare è molto meglio che gattonare. Se stai attraversando un risveglio spirituale, questi sono i cambiamenti che noterai in te.

1. Metti in discussione tutto.
Inizierai a esaminare ciò che ti è stato insegnato a credere. Questo può sembrare isolante perché sono le nostre convinzioni che ci confortano. Ma inizierai presto a vedere che la verità è molto più confortante delle illusioni. Spesso è un periodo di perdita o sofferenza che fa arrivare questo periodo di interrogatorio.

2. Vuoi capire il tuo scopo.
Perché sono qui? Questa è una delle domande più profonde che un risveglio ci porta. Socrate direbbe che siamo qui per conoscerci. Mentre sei impegnato a indagare su ciò in cui credevi rispetto a ciò che ora sai essere vero, prenditi del tempo per esplorare te stesso. Durante questo risveglio, svilupperai un desiderio affamato di una comprensione più profonda di chi sei e perché sei qui. Man mano che troverai il coraggio di rimuovere le etichette, scoprirai chi sei veramente e durante il viaggio, il tesoro che troverai è lo scopo della tua anima.

3. Diventi più indipendente.
Le persone che si stanno svegliando non sentono più il bisogno di adattarsi ed appartenere. Sii gentile con te stesso mentre inizi a capire che la stessa parola “adattarsi” connota i sentimenti dell’essere intrappolati, inscatolati. Sei un’anima libera e hai il diritto divino di pensare, sentire e credere a quello che vuoi. Ancora una volta, il messaggio qui è la pazienza. Sii paziente con te stesso ma anche con quelli intorno a te che potrebbero non capire perché stai cambiando .

4. Le tue amicizie cambiano.
Una delle parti più difficili del passare attraverso un risveglio spirituale è che molte delle nostre relazioni iniziano a cambiare, o addirittura finire. Questo può portare a sentimenti di perdita, paura e solitudine. I tuoi amici potrebbero non capire questo nuovo te e inizieranno a metterti in discussione o sfidarti.  Non metterti sulla difensiva, ascolta i tuoi amici. Ascolta le loro preoccupazioni.  Alcuni di loro se ne andranno ma molti resteranno. Inizierai anche a incontrare nuovi amici che sono in linea con la tua consapevolezza del risveglio.

5. Perdi interesse per le cose materiali.
Dobbiamo tutti lavorare e la maggior parte di noi ama fare shopping per cose nuove . Ma mentre attraversi il tuo risveglio spirituale, questo diventerà sempre meno importante. Questo è spesso chiamato il “Palcoscenico minimalista”. Puoi iniziare a ripulire i tuoi armadi, donare vecchi vestiti, biciclette e mobili. Inizi a vedere quanto poco hai davvero bisogno di queste cose per sentirti felice e presente. I tuoi obiettivi possono ora spostarsi da ottenere quella nuova promozione o risparmiare per quella nuova casa per raggiungere la gioia interiore o passare più tempo con i propri cari e imparare a vivere ogni giorno in gratitudine e consapevolezza.

6. Hai una gioia intensa seguita da una solitudine totale.
Questa è una delle fasi più difficili del risveglio spirituale. Quando inizi a vedere il mondo come connesso e intero, senti un senso di profonda gioia per il fatto che siamo esseri eterni, ma proprio mentre ti accontenti di questa estasi, vieni colpito da un forte senso di solitudine, forse anche da un senso di inutilità. Quando ti rendi conto di come la maggior parte delle persone non ti capisca più potresti sentirti isolato e pensare di tornare al “vecchio te”.

7. Provi compassione per tutti gli esseri.
Quando inizi a vedere, sentire e percepire l’energia unificata che fluisce attraverso tutti gli esseri viventi, inizi a provare amore e compassione per tutti gli esseri umani, animali e esseri viventi sul nostro pianeta. Ciò modificherà il modo in cui vedi le notizie, interagisci con chi ti circonda e come tratti gli animali e il pianeta. Puoi iniziare a riciclare di più, raccogliere la spazzatura mentre fai la passeggiata quotidiana o anche cambiare le tue abitudini alimentari. Quando raggiungi questo stadio di compassione, molte delle difficoltà e il senso di solitudine inizieranno a dissiparsi.

Altri articoli che potrebbero interessarti dai siti del nostro Network:

Il segnale del suo amato bambino

Il segnale del suo amato bambino

Padre scopre il segreto di sua figlia dopo aver spostato i mobili

Padre scopre il segreto di sua figlia dopo aver spostato i mobili

Come stimolare l'intestino per andare subito al bagno

Come stimolare l'intestino per andare subito al bagno

Il messaggio di Dana, per tutte le persone

Il messaggio di Dana, per tutte le persone

i segni dello zodiaco di cui non dovresti mai fidarti

i segni dello zodiaco di cui non dovresti mai fidarti

Il sonno di bellezza è una verità: se dormi bene sei anche più bella

Il sonno di bellezza è una verità: se dormi bene sei anche più bella

Mamma furiosa quando i medici chiedono alla figlia malata di 11 anni di fare un test di gravidanza

Mamma furiosa quando i medici chiedono alla figlia malata di 11 anni di fare un test di gravidanza