Una cover contro il bullismo: il progetto di Pepita Onlus e Cover Store

Ecco come sono stati coinvolti i ragazzi delle scuole.

Home > Lifestyle > Una cover contro il bullismo: il progetto di Pepita Onlus e Cover Store

Oggi vi presentiamo l’interessante progetto di Pepita Onlus in collaborazione con Cover Store, per sensibilizzare i ragazzi sui temi del #cyberbullismo e dell’hate speech in Rete. Gli educatori di Pepita, in occasione di una serie di laboratori, hanno guidato i ragazzi nella creazione di un design per la cover di uno smartphone. Il gadget è in vendita sull’e-commerce di Cover Store: tanti i progetti presentati, ma solo uno è stato quello più votato dalle 5 classi di prima superiore del liceo artistico Medardo Rosso di Lecco.

I ragazzi, insieme agli educatori di Pepita Onlus, hanno realizzato una serie di claim e alla fine ha vinto lo slogan: GAME OVER – NON GIOCARE CON LE PAROLE. Uno slogan semplice, ma efficace, per imparare quanto sia importante usare bene i social e internet.

L’iniziativa fa parte di #IOCLICCOPOSITIVO, un modello d’intervento per coinvolgere ragazzi, famiglie ed educatori in una metodologia attiva, fondata sul “mettere in gioco” vissuti, emozioni, sensazioni ed esperienze personali nella sperimentazione diretta, grazie alla quale i ragazzi recepiscono e fanno propri i concetti divenendone portatori.

Ivano Zoppi, presidente di Pepita Onlus, spiega: “E’ importante che i ragazzi ricevano indicazioni precise affinché comprendano il valore della propria immagine e della web reputation, perché su Internet è per sempre. Occorre anche che il “mondo adulto” resti al passo con i tempi, apprendendo i nuovi linguaggi e vigilando sulle nuove strategie di interazione sociale adottate dai ragazzi. La cover soddisfa entrambe le esigenze e avvicina le due generazioni su un’importante punto di riflessione: ci vuole rispetto, per se stessi e per gli altri”.

Rendere moda la condanna al cyberbullismo è essenziale, come sottolineato dai fondatori di Cover Store: “La nostra forza è dare voce alle mode del momento”. Il cyberbullismo va combattuto orizzontalmente, con i ragazzi che parlano ai ragazzi, con tutti i mezzi a loro disposizione.

Questo è solo uno dei progetti di Pepita Onlus, una cooperativa sociale composta da educatori esperti in interventi educativi e sociali, percorsi di formazione e attività di animazione rivolte a scuole, comuni, oratori e parrocchie.