Una donna e il suo cane hanno salvato la vita a un neonato in un tombino

Cosa ci faceva un bambino appena nato in un tombino?

Home > Lifestyle > Una donna e il suo cane hanno salvato la vita a un neonato in un tombino

Si chiamano Charmaine Keevy e Georgie, rispettivamente umana e Bassotto. Charmaine stava passeggiando con il suo cane Georgie una mattina a Port Elizabeth, in Sud Africa. Ad un certo punto Georgie ha cominciato ad abbaiare verso un tombino, da cui sembrava arrivare una specie di miagolio di gatto. Pensate allo shock subito quando Charmaine si rese conto che quello non era un miagolio, bensì il vagito di un neonato.

Charmaine Keevy e Georgie

Keevy decide così di fermare un’automobile per cercare aiuto e Cornie Vilijoen decide di fermarsi, scendere e aiutare la donna. I due prendono così una sbarra d’acciaio presente sull’auto dell’uomo e la usano come leva sulla pesante lastra di cemento che copriva il tombino, in modo da entrare e vedere se effettivamente c’era un neonato lì dentro.

Vilijoen decide così di scendere di quasi due metri nel tombino, facendosi fra l’altro anche pungere da una colonia di formiche rosse. Vilijoen ha raccontato che quando è entrato nel buco, lo spazio era così ristretto da non riuscire quasi a muoversi. Tuttavia l’uomo è riuscito prima a toccare la gamba del bambino e poi a vederlo. Vilijoen ha poi scattato una foto col flash, passando il cellulare a Charmaine in modo che cominciasse ad avvisare le autorità e i soccorsi. Nel frattempo, non sapendo se il bambino fosse ferito, ha cercato di prenderlo, procedendo molto delicatamente fino a tirarlo fuori.

Il bambino (che poi si è rivelato essere una bambina) è stato subito ricoverato in ospedale. Era nuda, con il cordone ombelicale, in ipotermia e con gravi problemi respiratori. La polizia ha stabilito che l’unico modo in cui un bambino sarebbe potuto entrare in quello scarico era che qualcuno avesse rimosso la lastra di cemento e gettato lì l’infante. La polizia ha poi lanciato una serie di appelli affinché la madre o eventuali testimoni si facciano avanti.

Keevey ha dichiarato poi che è stato solo un vero miracolo se lei e Georgie sono riusciti a trovare la bambina. Inizialmente la donna pensava che Georgie stesse abbiando a un gatto, ma quando ha capito che si trattava di un bambino ha capito subito di dover fare qualcosa. Se Vilijoen non si fosse fermato per aiutarlo, la donna non sa cosa sarebbe potuto accadere. La bimba è stata chiamata Grace April.