donna

Una donna era solita pulirsi le orecchie con bastoncini di cotone ogni giorno ma questi hanno causato un’infezione che ha cominciato a divorare il suo cervello

Una donna ha avuto seri problemi di salute pulendo le orecchie con bastoncini di cotone tutti i giorni

Tutti conoscono i cotton fioc, oggetti che vengono utilizzati per la pulizia delle orecchie. Inizialmente questi erano di plastica. Oggi, però, per motivi ecologici, li troviamo fatti di legno o carta. Questa storia parla di una donna che si è resa protagonista di una vicenda a dir poco incredibile. Scopriamo insieme che cosa è successo.

donna

Le donne usano i cotton fioc principalmente per il trucco, ad esempio quando il mascara è attaccato alle palpebre superiori. É ovvio però che i cotton fioc sono usati da quasi tutte le persone per pulire le orecchie. Anche la donna protagonista dell’articolo li usava per questo scopo, ma in seguito sono iniziati ad apparire complicazioni e problemi di salute.

Come altre persone anche Jasmine, una donna australiana di 37 anni, era solita pulirsi regolarmente le orecchie con bastoncini di cotone. Questo, infatti, è un modo molto semplice per eliminare il cerume e i depositi che normalmente entrano nell’orecchio umano.

donna

Dopo qualche tempo, però, la donna ha cominciato ad avere problemi di udito. Provava forte dolore e pensava che tutto ciò fosse dovuto a un accumulo di cerume. Per questo Jasmine ha iniziato a pulirsi le orecchie più spesso per sbarazzarsi dei problemi che l’affliggevano.

cotton fioc

Poiché i suoi fastidi peggioravano di giorno in giorno, la donna ha deciso di consultare un medico. Lo specialista le ha diagnosticato un’otite media e le ha prescritto antibiotici. Così Jasmine ha iniziato a seguire le istruzioni del medico, ma le sue condizioni continuavano a peggiorare. Un giorno ha trovato persino del sangue su un cotton fioc, cosa che l’ha spaventata molto. Così ha deciso di recarsi immediatamente in ospedale.

bastoncini di cotone

Qui i medici l’hanno informata che aveva contratto un’infezione batterica che attacca parte del cervello, dell’orecchio e del cranio. Jasmine è stata subito portata in sala operatoria per prevenire l’ulteriore diffusione dell’infezione. L’operazione è durata oltre 5 ore. I chirurghi hanno rimosso parte del tessuto infetto della donna e hanno anche dovuto ricostruire il suo condotto uditivo. Durante l’operazione sono stati trovati anche diversi resti di fibre di cotone nell’orecchio.