Vacanze estive: genitori sotto stress a causa dei social network

A creare problemi sono le foto delle vacanze perfette delle altre famiglie.

Le vacanze estive non saranno rilassanti per i genitori. E la causa non sono le scuole che sono finite e il fatto che non sanno a chi affidare i figli mentre loro saranno ancora al lavoro. La colpa è dei social media: i profili delle altre mamme e degli altri papà saranno pieni di fotografie di vacanze che noi immaginiamo perfette (anche se sappiamo che la realtà mostrata sui social network è sempre un po’ distorta). Da qui scaturisce un’ansia da confronto che potrebbe creare stress e paura di non essere all’altezza.


Una ricerca internazionale di Groupon ha svelato che un terzo dei genitori italiani ha iniziato a preoccuparsi delle vacanze estive dei figli con almeno tre mesi di anticipo: il 73% di loro non è convinto che le vacanze saranno all’altezza delle aspettative. Loro e dei loro figli, ovviamente.

L’ansia è creata soprattutto dai social media: il 28% delle mamme e papà italiani dichiara di sentirsi sotto pressione ad ogni post sui social che raffigura l’estate perfetta. Il 32%, invece, ammettono di essere sotto pressione dai racconti dei figli circa le attività dei loro amici sui social. Il 31%, inoltre, carica solo le foto migliori che non sono il vero ritratto della vita di tutti i giorni.

A tutto questo si aggiungono i sensi di colpa dei genitori che non hanno mai abbastanza tempo per stare con i figli, quelli causati dal tempo che i bambini passano al chiuso e quelli causati dalla mancanza di attività da fargli fare. Il 43% ha ammesso di aver fatto finta di essere malato al lavoro per stare con i propri figli.

7 genitori su 10 affermano di cercare di porre rimedio facendo dei regali ai figli, con le mamme più spendaccione dei papà. In media, i genitori italiani spendono circa 187 euro a settimana per ogni bambino, rispetto ai “colleghi” inglesi e francesi che spendono circa 212 euro, tedeschi circa 220 euro, spagnoli circa 150 euro.

Cosa acquistiamo? Andiamo a cena a mangiare pizza e hamburger, organizziamo gite in parchi tematici, andiamo al cinema, compriamo dolci e gelati, ma anche ipad e videogiochi!