Vede delle bruciature sui piedini della sua bambina, poi scopre la verità

Quando leggiamo queste storie, ci domandiamo come sia possibile, come possano davvero esistere persone così, senza cuore, senza cervello, in grado di compiere simili gesti.



ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Questa storia è accaduta ad una famiglia del Maryland, negli Stati Uniti. Un giorno come un altro, una mamma, dopo lunghe ore di lavoro, è tornata a casa dalla sua bambina, che era particolarmente irrequieta. Come saprete già, una mamma sa quando il proprio figlio ha qualcosa che non va e lei aveva capito che quello era un pianto di dolore. Visto che nei neonati sono molto diffuse, ha pensato che avesse qualche colichetta. L’ha spogliata per cambiarle il pannolino e per stimolarla un po’ ma quando è andata a togliere le gambine della tutina e ha guardato i suoi piedini, ha notato qualcosa di strano… Sui piedini della sua bambina c’erano delle strane bollicine, delle macchie che dopo qualche ora divennero delle dolorose bolle d’acqua. Spaventata e confusa la portò subito al pronto soccorso, dove i medici, preoccupati, la informarono che erano delle bruciature. L’unica che avrebbe potuto dirle cosa stesse succedendo, era la baby sitter, una donna di 36 anni, di nome Ismelda Ramos-Mendoza, di cui, naturalmente, si persero le tracce.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Secondo il team medico, i piedini della piccola erano stati ustionati con una padella rovente e probabilmente era stata proprio la babysitter, stanca del suo pianto incessabile. La polizia è sulle sue tracce e sta indagando anche sui suoi due anni di lavoro come babysitter, per vedere se abbia abusato anche di qualche altro piccolo e indifeso bambino.

E’ incomprensibile ma soprattutto terribile leggere e sentire queste cose ma purtroppo accadono. Informiamoci sempre quando decidiamo di lasciare nostro figlio nelle mani di un estraneo, assicuriamoci sempre che si tratti di persone affidabili e con buoni riferimenti.

Condividete questo messaggio importante!