Vietato smalto, trucco, orecchini e tatuaggi per le vigilesse di Venezia

Norme di abbigliamento e look più severe per vigili e vigilesse di Venezia.

Dura la vita per i vigili e le vigilesse di Venezia: l’amministrazione ha deciso per norme di abbigliamento e look molto più severe.  Bandito lo smalto, vietato il trucco troppo eccessivo (dovrà essere molto soft), assolutamente no ad orecchini e altri orpelli femminili e assolutamente vietati i tatuaggi. Questo è quello che dice il nuovo Regolamento comunale. Il Comune ha poi spiegato che è stato tutto fatto per tutelare la sicurezza  dei vigili stessi: se dovessero trovarsi coinvolti in una colluttazione, orecchini e affini potrebbero essere usati come punto di aggancio ed essere strappati.

Vigilesse in divisa

Vigilesse in divisa

Il Regolamento è poi molto preciso. Gli uomini non possono truccarsi e non possono avere i capelli lunghi. Le donne possono avere i capelli lunghi, ma niente look strani, bizzarri o inconsueti. Inoltre anche la tinta non deve essere eccessiva: deve essere il più simile possibile al colore naturale.

Il trucco deve essere molto soft, quindi ci si può truccare, ma solo con colori chiari. Niente nail art, smalto, sopracciglia e ciglia finte. E i tatuaggi sono vietati, per lo meno quelli che si vedono di più.

Foto: Flickr

A cosa serve la taschina degli slip femminili?

Test degli 8 animali: quello che vedi per primo racconta tutto di te e di come sei

Vaccino antivaiolo: perché molte persone hanno una strana cicatrice sul braccio

Il segreto delle forbici aperte sotto il materasso

Los Angeles, bambino nato nel retro di una macchina: la famiglia non aveva una casa

Perché non si deve mettere mai il pane capovolto a tavola

La storia di Analìa e della sua piccola guerriera Luz Milagros, nata a sei mesi di gestazione