Vitamina k2

Questa vitamina ti farà vivere per 100 anni: è indispensabile per la salute delle ossa e del cuore.

Home > Lifestyle > Vitamina k2

Questa vitamina ti farà vivere per 100 anni: è indispensabile per la salute delle ossa e del cuore. La sconosciuta ma importante vitamina K2 per le tue ossa. La prevenzione è meglio della cura, per questo abbiamo deciso di parlarti di questa vitamina.

 

È una vitamina sconosciuta alla quale non si da la giusta importanza, essa è importante in modo determinato per la prevenzione di problemi alle ossa e anche ad alcuni tipi di cancro. Focalizziamo quindi l’attenzione su questa vitamina, la quale insieme ad altri fattori, contribuisce in maniera sostanziale alla cura delle ossa del nostro corpo a che all’apparato circolatorio. Molto più conosciuta è la vitamina K1, o meglio K, la quale la sua funzione principale è la coagulazione del sangue. La vitamina K è principalmente presente delle verdure di colore verde. Mediante un processo di trasformazione naturale essa scaturisce in K2, importantissima per le ossa e per l’apparato circolatorio. La K2, secondo uno studio dell’Università Erasmus di Rotterdam, ha una proprietà di prevenzione per quanto riguarda determinate malattie. Secondo questa tesi infatti può notevolmente prevenire in rischio di infarto.

Inoltre, secondo uno studio dell’Università di Atene, essa svolge una funzione importantissima sulle ossa, ovvero è capace di aumentare la densità delle stesse rendendole più forti.
Tutto ciò comporta a prevenire determinate malattie come osteoporosi, arteriosclerosi e attacchi cardiaci, in quanto la vitamina riesce a condensare il calcio nelle ossa e non invece nelle arterie.
Ad accompagnare la K2 c’è la vitamina D.
Esse infatti svolgono funzioni complementari, infatti la D mantendo i livelli alti del calcio nel sangue, permette alla K2 di svolgere perfettamente le proprie funzioni.
Il processo che permette di accumulare minerali nelle ossa si chiama attività osteocalcina, la quale viene svolta dalla K2.

Il miglior modo per essere “carichi” di vitamina K è cercare di assimilare verdura in buone quantità. Cavoli, broccoli e spinaci sono alcuni degli ortaggi più importanti che contribuiscono a far sì che la vitamina K faccia il suo corso. Inoltre è possibile trovare direttamente la vitamina K2, come ad esempio nei prodotti a base di latte intero.
Questa vitamina, oltre a tutte i benefici che porta sopra elencati, contribuisce a regolarizzare l’organismo e si prende cura dell’apparato intestinale.