A che cosa serve l’orgasmo femminile?

La scienza ci spiega perché lo proviamo!

 

Vi siete mai chieste perché durante i rapporti sessuali proviamo così tanto piacere durante l’orgasmo? Se voi non vi siete mai poste il problema, sappiate che lo hanno fatto alcuni scienziati e in particolare i ricercatori dell’Università di Yale e del Cincinnati Children’s Hospital, che hanno deciso di indagare un mistero del corpo umano: l’orgasmo femminile, per l’appunto. Sappiate che se lo proviamo è tutto merito dell’evoluzione. In origine serviva per stimolare l’ovulazione in presenza del maschio, ma poi ha cambiato la sua funzione.

se-lui-vuole-solo-sesso
A cosa serve l’orgasmo…

Per secoli si è tentato di spiegare la funzione dell’orgasmo femminile, con studi che si sono concentrati più spesso sulle caratteristiche dell’orgasmo nella biologia umana e nei primati, senza indagare le origine evolutive, cosa che, invece, ha fatto questo gruppo di ricerca, mettendo a confronto più specie di mammiferi, nello studio pubblicato sulla rivista Jez-Molecular and Developmental Evolution.

L’orgasmo femminile si manifesta diversamente nei vari animali, ma in tutte le specie, anche tra gli uomini, si caratterizza per l’aumento della produzione di due ormoni, la prolattina e l’ossitocina: in alcune specie questa caratteristica è stata sviluppata per favorire l’ovulazione delle femmine, ma con l’evoluzione e quando l’ovulazione è diventato un processo ciclico e spontaneo l’orgasmo ha perso il suo scopo originale.

Capito, ora, a cosa serviva? A patto che non fosse finto come quello di Sally…