Ami le serie tv? Ecco il Mio Primo Dizionario delle Serie TV Cult

 

Gli ultimi 25 anni sono stati segnati da una vasta e preziosa produzione di serie tv che nel tempo hanno condizionato i nostri atteggiamenti, usi e costumi della società, capovolto delle certezze in cui ci crogiolavamo.
Sempre di più le serie di tv riempiono il nostro tempo libero e, in molti casi, si sono sostituite al cinema.
A tal proposito due autori, Matteo Marino, autore del sito italiano più seguito sul regista di Twin Peaks, davidlynch.it, e Claudio Gotti, critico cinematografico e televisivo, hanno pensato di scrivere un vero e proprio dizionario delle serie tv, un’opera dove ritrovare le migliori serie da Twin Peaks a The Big Bang Theory o, perlomeno, quelle che hanno avuto un forte ascendente sul grande pubblico.

Copertina de "Il Mio Primo Dizionario delle Serie TV Cult"
Copertina de “Il Mio Primo Dizionario delle Serie TV Cult”

Come hanno spiegato gli stessi autori, la scelta di partire da Twin Peaks sta nel fatto che questa serie di David Lynch e Mark Frost ha rappresentato un vero e proprio spartiacque tra il prima e il dopo, in quanto è con questa serie che il livello qualitativo si è alzato, generando una grandissima attenzione da parte del pubblico che, di conseguenza, ha elevato le sue aspettative fornendo alle case di produzione uno stimolo a sperimentare a raccontare storie e contesti sempre più interessanti.

Twin Peaks
Twin Peaks

Il dizionario ha una struttura molto precisa: ogni serie ha una sua scheda, le schede sono in ordine alfabetico e si aprono con una battuta rappresentativa della serieseguita dalle caratteristiche principali, quali: titolo, creatori, canale di messa in onda, Paese di produzione e anni di programmazione.
Ogni scheda è poi divisa in sette paragrafi fissi: Iniziare, Personaggi, Marchio, Salto dello squalo, Firma, Vite parallele, Ser(i)endipità, laddove I paragrafi sono sei è perché la serie non presenta il “Salto dello squalo”, che poi vi spiegherò di cosa si tratta.

Friends
Friends

Nello specifico:

Iniziare corrisponde all’analisi della prima puntata (il cosiddetto pilot) e/o della sigla e/o del teaser, ovvero come la serie è stata lanciata, per capire quali erano gli elementi che sin da subito facevano intravedere l’idea nuova e genial che ci stava dietro.

 

Personaggi, lo dice la parola stessa, è un’analisi dei personaggi, quelli più caratterizzanti della serie.

Marchio, è lo stile, il profumo, il segno distintivo della serie, la sua filosofia, il suo cuore pulsante.

Salto dello squalo, letteralmente dall’inglese “jumping the shark”, è un’espressione che sta a indicare il momento preciso in cui, in una serie eccellente, succede qualcosa per cui si verifica un indiscutibile abbassamento di livello qualitativo che non viene mai più recuperato.

Firma, ovvero un’analisi degli sceneggiatori, dei registi, dei creatori e degli show- runner, fondamentali per la buona riuscita di una serie.

Vite parallele, cioè tutte le ispirazioni, i richiami e le influenze tra la serie analizzata e altre serie o film, libri, musica, fumetti, videogiochi.

Ser(i)endipità. Normalmente per“serendipità” (senza “i”) si intende scoprire qualcosa di inatteso e importante che non ha nulla a che vedere con quanto ci si proponeva e se lo applichiamo alle serie (quindi è stata aggiunta una “i”) il grado di serendipità è molto elevato, soprattutto in quelle di un certo livello, dove il pubblico si nutre del piacere dell’inaspettato, laddove si credeva di avere già delle grandi certezze.

Grey’s Anatomy
Grey’s Anatomy

Un testo da leggere che consiglio a tutti coloro che amano le serie tv, ma anche a tutti coloro che vogliono saperne di più, perché scoprirete quanti dei nostri atteggiamenti e del nostro quotidiano derivino da questi eccellenti prodotti televisivi.
Un esempio? Sex and The City ha cambiato radicalmente il modo di vedere e vivere il sesso da parte delle donne. Grazie a questa serie abbiamo trovato la corretta chiave di lettura delle donne moderne che sono un giusto mix tra sesso disinibito e romanticismo.

Il Mio Primo Dizionario delle Serie TV Cult è arricchito dalle illustrazioni semplici, ma molto originali di Daniel Cuello ed è anche su Facebook , seguitelo!!

di Carlotta Di Falco