Sigarette elettroniche, come preparare i liquidi “fai da te”per un vapore delizioso e molto più economico!

Home > love > Sigarette elettroniche, come preparare i liquidi “fai da te”per un vapore delizioso e molto più economico!

Smettere di fumare sigarette. Questo, è quello che ogni fumatore spera di riuscire a fare. Per molti anni si è provato di tutto, cerotti, caramelle e qualcuno anche con l’ipnosi ma, nella maggior parte dei casi, si ritorna a fumare. Da circa sei anni però, la lotta al tabagismo, ha trovato un alleato forte ma altrettanto dispendioso: la famosa sigaretta elettronica.

Questo congegno, è molto semplice. E’composto da una batteria ricaricabile ed un atomizzatore. Si fuma come una normale sigaretta, ma i vantaggi a dispetto delle “bionde”, sono molteplici.

Innanzitutto, si elimina il fumo che si produce dalla combustione della carta, e naturalmente anche quella del tabacco, diminuendo, e di molto, l’incidenza che ha il fumo da sigaretta, sulle malattie provocate da quest’ultimo. Ma cosa contiene il liquido che fumiamo nella sigaretta elettronica? Si tratta di nicotina, ed essenze che danno “gusto” al prodotto.

Non vi sono tutti i componenti aggiuntivi tipici della sigaretta, come la carta, colla e ovviamente il tabacco. Ovviamente con la sigaretta elettronica, non esisterebbe più il fumo passivo, che così tanto disprezzano (a ragione) i non fumatori. Anzi a detta di molti, sembrerebbe che l’aroma creato dalla sigaretta elettronica, sia addirittura piacevole. Chi si è convertito al fumo elettronico, ha anche una grande scelta di gusti ed aromi tutti da scoprire, da assaggiare e, perchè no, da creare.

A conti fatti, dunque, la sigaretta elettronica è stata ideata sia per chi vuole smettere di fumare sia per chi vuole coltivare il vizio senza i danni della sigaretta tradizionale. Esistono in commercio centinaia di aromi, per ricaricare la sigaretta, purtroppo però, anche questi come le normali sigarette, hanno un costo dispendioso, ma è possibile creare dei liquidi fai da te casalinghi.

Adesso passiamo alla ricetta:

Gli “ingredienti”sono: acqua bidistillata, nicotina (ma se ne può anche fare a meno) glicerina vegetale e  glicole propilenico che serve per diluire e diffondere gli aromi della soluzione. In alternativa, è possibile acquistare direttamente la base già pronta. Una volta ottenuta la soluzione bisognerà travasarla in un contenitore di vetro, e aggiungere l’aroma desiderato (ne basta qualche goccia). Le percentuali dei componenti cambiano a seconda del risultato che si vuole ottenere. Per questo motivo solo con l’esperienza sarà possibile arrivare al prodotto perfetto.