11 cose che non si devono assolutamente fare quando si va a trovare un neonato

Home > Mamma > 11 cose che non si devono assolutamente fare quando si va a trovare un neonato

Ho deciso di scrivere questo post perché è appena nata mia nipote e per qualche minuto, vedendo certe scene con i miei occhi, mi sono immedesimata nei panni di mia sorella e mi è tornato alla mente il giorno del mio parto. L’arrivo di un bambino è un motivo di gioia assoluta, un motivo per festeggiare ma, a volte, le persone non si rendono conto di quanto la loro invadenza possa stressare mamma e bambino. Quindi di seguito vorrei lasciarvi quelli che per me sono dei consigli molto importanti:

E’ meglio non fare visita prima delle 24 ore dalla nascita.

So che è difficile da capire e che la maggior parte delle persone lo considera esagerato ma vi assicuro che non lo è. Mia sorella ha trascorso lunghe ore di sofferenza, il parto si è complicato e alla fine i medici hanno dovuto proseguire con un taglio cesareo d’urgenza. Era stremata, non riusciva più nemmeno a tenere gli occhi aperti. Aveva bisogno di riposare, era pur sempre un’operazione e aveva poi bisogno, nelle ore successive, di godersi il legame con la sua bambina.

Non portare fiori ne mettere profumi quando si va a trovare un neonato.

E’ preferibile evitare poiché possono dare all’allergia al bambino. Mia nipote starnutiva sempre a causa dei fiori presenti nella stanza d’ospedale.

Prendere il bambino in braccio senza chiedere il permesso ai genitori.

Innanzi tutto farlo senza permesso direi che è segno di grande maleducazione. Ma poi non sappiamo se la mamma vuole e quindi è giusto chiedere. State tranquilli che se non vuole, vi inventerà una scusa! Sapete appena un bambino nasce, in una mamma scatta qualcosa di inspiegabile. Lo vediamo fragile, indifeso e vi assicuro che il grado di gelosia non si può misurare. Poi crescendo passa, ma questa cosa è normale e scatta in ogni mamma.

Sedersi o sdraiarsi sul letto della mamma.

Non fatelo, non sta bene! Solitamente il letto della mamma è il posto in cui lei cambia il bambino, in cui lo spoglia e in cui lo allatta. I vostri vestiti sono portatori di germi.

Toccare il neonato.

Toccare il neonato venuti dall’esterno, senza prima lavare le mani, non è cosa giusta ma sappiamo che è inevitabile. Ricordate però di non toccare le manine, perché all’inizio i bambini tendono a portarle alla bocca.

Non portare i bambini piccoli.

Allora partiamo dalla premessa che i bambini piccoli hanno voglia di correre, giocare e quindi fanno molto chiasso. Sta a voi capire che un reparto maternità, con mamme stanche e neonati che sono appena arrivati in un modo a loro sconosciuto, ha bisogno di tranquillità. Bisognerebbe, a mio parere, tenere calmi i propri figli o spiegare alla mamma che aspetterete che sia dimessa e che preferite andare a trovarla a casa, propri per questo motivo!

Una visita non dovrebbe durare più di 20-30 minuti.

La mamma non dorme, ricordatevelo! E’ molto stanca e evitare di fare visite troppo lunghe, è solo un favore che potete farle!

Evitate le visite dopo le 19:00.

Una neo-mamma, arrivata a quest’ora, dopo una giornata di visite e i continui pianti del bambino, ha raggiunto il livello d’esaurimento massimo! Lasciatela riposare!

Evitate l’affollamento in una sola stanza.

Se vedete che nella stanza d’ospedale o nella cameretta del bambino, ci sono tanti amici e parenti, fatevi da parte, aspettate un po’ di tranquillità.

Non telefonate.

Se la mamma ha un telefono di casa, non chiamate, soprattutto nelle ore di riposo. Stessa cosa vale per il citofono! Mandate un sms o bussate!

Evitate i consigli e le critiche.

Ci troviamo dinanzi ad una donna che ha appena partorito, impaurita e insicura. Una donna che non ha bisogno di ulteriore stress e che ha mille possibilità di sbagliare prima di imparare. Se è lei a chiederlo, il consiglio è bene richiesto ma altrimenti ricordatevi che ogni bambino ed ogni mamma sono diversi. Non scoraggiatela mai!