3 ragioni che nessuno immagina e per le quali, il papà dovrebbe fare un regalo alla mamma

Home > Mamma > 3 ragioni che nessuno immagina e per le quali, il papà dovrebbe fare un regalo alla mamma

L’intera famiglia attende con ansia l’arrivo della nuova vita e, nel momento in cui nasce, tutte le attenzioni sono rivolte al bambino. E la mamma? La neo-mamma, che per 9 lunghi mesi l’ha portato nel grembo, passa in secondo piano. Ogni regalo, ogni complimento, ogni carezza è per il bambino! Cosa normalissima e più che giusta!

Ma c’è un persona che dovrebbe rivolgere le stesse attenzioni anche a lei ed è il papà! Il ruolo del partner in questo momento è molto importante perché la mamma si sente stressata, impaurita, insicura, incapace e brutta. Il suo uomo è l’unico in grado di darle sicurezza, di farla sentire bella, di dirle che è una mamma meravigliosa. Per questo, diversi studi hanno sottolineato 3 importanti motivi per i quali il papà dovrebbe fare alla mamma un regalo post-parto:

  1. Per ricordarle che, nonostante tutto, lei sempre bella: il suo fisico è cambiato e, soprattutto nel primo mese (se non di più) dopo il parto, è sformato, flaccido, per lei inguardabile. Ciò la rattrista e può mandarla in depressione. Il papà, quindi, potrebbe farle un regalo e dirle che è bellissima e che lo sarà sempre.
  2. Per dirle GRAZIE: il papà dovrebbe premiarla per la forza, il coraggio, per il dolore con cui ha dato alla luce il loro bambino. Un regalo rappresenta un segno di riconoscenza: “è grazie a te, amore mio, se adesso stringiamo questa meraviglia tra le braccia”.
  3. Perché nessuno, dal momento della nascita, presta più attenzione alla mamma: non si tratta di gelosia, assolutamente! Ma di una sensazione di vuoto, di solitudine, inspiegabile e incomprensibile ma che purtroppo accade! Un regalo vuol dire: “amore mio, sei importante, è merito tuo, non sei sola ci sono io, vi amo entrambi!”

Per alcuni può sembrare una sciocchezza ma la depressione post parto esiste. E’ un disturbo di natura psicologica e la maggior parte delle mamme, non si nemmeno accorge di esserci caduta. Lo stress è molto, il parto è stato difficile o, se si è state sottoposte ad un taglio cesareo, il dolore è tanto. La cicatrice tira, i punti fanno male e il neonato ha bisogno di noi. La casa è sempre piena di gente, noi vorremmo solo dormire ma ogni ora, 3/4 persone vengono a trovarci, si passano il nostro bambino, di braccia in braccia, lo riempiono di germi e non vediamo l’ora che vadano via per lavarlo. Malate? No, è normale! Soprattutto se si tratta del primo figlio.

E’ una routine che presto passerà, di solito lo stress dei pianti, delle visite, delle colichette, passa dopo il terzo mese e iniziamo a vivere in un ambiente più rilassato. In questo periodo caro papà, tu hai un ruolo importante! Corteggia la tua donna, amala, aiutala, consolala, sostienila, dille che è una mamma perfetta! Lei ha bisogno di te!