5 libri, con meno di 100 pagine, che ti cambieranno la vita

Oggi voglio parlarvi del perché leggere fa bene. Non è un argomento proprio a tema con la maternità ma ricordo che in gravidanza ho iniziato a leggere libri, per noia, per voglia di allenare il cervello, visto che fa bene al bambino e perché ho iniziato ad appassionarmi. Non so se la stessa cosa sia capitata anche a voi, o se invece amate leggere da sempre…

E’ un’attività che fa bene al cervello, tiene la nostra mente allenata, fa bene al cuore perché ogni storia è capace di lasciarci un’emozione diversa e ci insegna dei valori molto importanti. Voglio lasciarvi una lista di 5 libri che, secondo gli studiosi, sono quelli in grado di cambiarti la vita, di influenzare la percezione dell’amore che abbiamo, quella sulla morte, sulla solitudine e su molte altre cose.

Al primo posto c’è IL PICCOLO PRINCIPE, di Antoine de Saint-Exupéry. Impossibile non conoscerlo, famoso, meraviglioso. Si legge sia da bambini che da grandi, una, due, tre volte… questo è uno di quei libri che ti lascia delle lezioni di vita molto importanti. Ve ne potrei elencare almeno 10 ma vi lascio la mia preferita: “Non si vede che col cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi”. La bellezza delle persone è quella interiore non quella esteriore, non dimentichiamolo mai!

Al secondo posto c’è LA METAMORFOSI di Franz Kafka, un libro di sole 95 pagine che ti fa aprire gli occhi sulla vita. Di fa apprendere la consapevolezza che il lavoro è importante ma non è la cosa più importante. Ti fa capire i veri valori della vita.

Al terzo posto c’è CASA DI BAMBOLA di Henrik Ibsen. Diciamo che è più un testo teatrale: «Ci sono due tipi di leggi morali, due tipi di coscienze, una in un uomo e un’altra completamente differente in una donna. L’una non può comprendere l’altra; ma nelle questioni pratiche della vita, la donna è giudicata dalle leggi degli uomini, come se non fosse una donna, ma un uomo». Questa è l’introduzione della commedia che già fa capire tutto…

Al quarto posto c’è IL RACCONTO DELL’ISOLA SCONOSCIUTA di Josè Saramago. Questo libro, a mio parere, ci insegna a non mollare, a tenere sempre fisso l’obiettivo e a raggiungerlo a tutti i costi.

Ed infine, al quinto posto c’è LA CARTA DA PARATI GIALLA di Charlotte Perkins Gilman. Parla di una mamma e della depressione post partum che si ritrova fuori dal mondo. Una realtà!

Qualcuna di voi ha letto questi 5 libri? Ne avete altri da suggerire?