Perché non bisogna usare gli accessori per la testa dei neonati

Home > Mamma > Perché non bisogna usare gli accessori per la testa dei neonati

Molti genitori trovano adorabili le fasce, le cravatte, i nastri e i frontini sulle teste di loro bambini, specialmente quando si tratta di femminucce. C’è perfino chi ha un ornamento per la testa, abbinato ad ogni completino. Alla fine della giornata, la piccola trascorre una media di 4 / 5 ore con questi “archi” in testa.

Ma, purtroppo, c’è una cosa che la maggior parte dei genitori non sa. L’uso di questi accessori, soprattutto se frequente, può essere molto pericoloso per i più piccoli. Alcuni studi hanno dimostrato che aumenta il rischio di soffocamento e di sviluppare un disturbo cranioencefalico, in più influisce sulla salute dei capillari.

Ecco 5 motivi per cui dovreste evitare gli accessori per la testa alle neonate:

1. Causano perdita di capelli e li danneggia:

Quando i bambini crescono, i loro capelli cambiano e diventano più forti, ma mentre sono piccoli hanno capelli molto fini e fragili. Ciò significa che dobbiamo dedicargli molta attenzione poiché tendono ad indebolirsi facilmente. L’Accademia spagnola di dermatologia raccomanda ai genitori di evitare l’uso di frontini, nastri e fasce almeno durante i primi due anni, in quanto aumentano il rischio di danni ai capelli, alopecia da trazione e infiammazione del cuoio capelluto.

2. Aumentano il rischio di soffocamento:

Le fasce e le bandane troppo larghe aumentano il rischio di soffocamento. Questo perché i bambini molto piccoli tendono a mettere in bocca tutti gli oggetti, anche nastri, fasce e cravatte. E’ il loro modo di scoprire il mondo e conoscere le caratteristiche dei diversi oggetti. Tuttavia, quando si tratta di piccoli accessori, il rischio che finiscano nel tratto respiratorio è piuttosto alto. In realtà, si stima che questo tipo di oggetti siano responsabili del 50% dei casi di soffocamento nei bambini al di sotto dei 3 anni.

3. Causano l’insonnia

In più dovete sapere che alla maggior parte dei bambini non piacciono affatto gli ornamenti per capelli! La maggior parte di loro è molto sensibile e trova difficoltà ad addormentarsi. E questo accade anche se la fascia o il frontino o qualunque altro oggetto, è stata rimosso diverse ore prima di metterlo al letto. I neonati hanno un’ipersensibilità epidermica a questo tipo di accessori, che li rende irritabili, irrequieti e persino a volte, piangono perché si sentono a disagio. Potrebbe anche esserci una piccola probabilità che possano  sviluppare l’insonnia infantile.

4. Influenzano lo sviluppo cranioencefalico:

È stato dimostrato che l’uso frequente e inappropriato di nastri e fasce per capelli nei bambini, aumenta la pressione sul cranio e sul cervello, aumentando così il rischio di sviluppare disturbi o anomalie cranioencefalici precoci. Nei neonati, le fontanelle sono ancora aperte, è un meccanismo naturale che favorisce lo sviluppo e la crescita del cervello, ma che a sua volta è molto pericoloso perché espone il cervello a possibili lesioni.

5. Aumentano il rischio di reflusso gastroesofageo

Anche la pressione esercitata da nastri e fasce troppo strette sul cervello del bambino può influire sulla loro corretta funzione gastrica. Questi accessori comprimono il nervo vago, che passa molto vicino al forame giugulare ed è responsabile della regolazione di molte delle risposte sensoriali e motorie dell’intestino. È stato dimostrato che la compressione di questo nervo aumenta frequentemente il rischio di reflusso gastroesofageo, che a sua volta può causare bruciore di stomaco e problemi digestivi.

Fonte: www.etapainfantil.com