La sentenza della piccola Denise

Home > Mamma > La sentenza della piccola Denise

Il diciotto giugno 2010 è morta la piccola Denise, di Avezzano, dopo sette lunghi anni la sentenza è uscita ed è stata un altro duro colpo da digerire per i genitori che, per la perdita della figlia, avevano denunciato i medici e la Asl del posto.

La neonata è nata il sedici giugno 2010, alle diciassette e quarantacinque, all’ospedale di Avezzano. La madre era stata ricoverata al reparto di ginecologia, dopo che la gravidanza non le aveva dato nessun problema.

Subito dopo il parto Denise è stata portata immediatamente al reparto di pediatria e neonatologia. Nei primi momenti della sua vita, sembrava che tutto andava bene, ma la sera del sedici non era ancora stata portata dalla madre e la cosa iniziò ad apparire strana… alla fine dissero che sembrava avere qualche problema respiratorio e quindi i medici avevano deciso di tenerla in incubatrice.

La situazione si è aggravata la sera del diciassette e per questo i dottori hanno deciso di trasferirla al policlinico di Chieti, ma il diciotto giugno 2010, alle quattro e venti, Denise è morta! I due genitori distrutti, volevano sapere subito la verità su questa storia e quindi hanno denunciato tutto il reparto e preteso delle indagini accurate.

Oggi è uscita la sentenza e il giudice Anna Carla Mastelli, ha assolto tutti medici e la Asl, dichiarando che il fatto non costituisce reato e che i dottori hanno fatto tutto quello che potevano fare per salvarla.

Auguriamo ad i genitori di Denise che riescono a trovare un po’ di tranquillità, dopo la tragedia che li ha colpiti!