Abbandonata dopo la nascita, perché considerata figlia del male

La bambina che vedete nella foto, è nata da una donna di 25 anni di nome Mamata Daudet e il suo compagno,  Ajayi, entrambi provenienti dal villaggio di Maharashtra, a est dell’India.

La piccola, purtroppo, è nata prematuramente, pesava soltanto 800 grammi e aveva un aspetto fuori dal comune. La sua pelle era completamente ricoperta di rughe…

Quando i residenti del villaggio, sono venuti a conoscenza del suo aspetto, l’hanno considerata figlia del male. C’era chi si recava a trovarla, spinto dalla curiosità e chi, invece, fuggiva per la paura. L’intera comunità si rifiutava di toccarla, per paura che fosse infetta.

Questo rifiuto ha messo i suoi genitori in una condizione di estremo disagio nei confronti del proprio popolo, tanto che, alla fine, decisero di abbandonarla.

Ma c’era qualcuno pronto a combattere per lei, Dilip Daudet, 50 anni, suo nonno. Decise di prendersi carico di ogni responsabilità e di crescere la bambina.

“Non è colpa sua se è nata così, non ho intenzione di abbandonarla a causa della sua malattia”.

Ma la piccola aveva bisogno di un urgentissimo intervento chirurgico, che purtroppo l’uomo non poteva permettersi, oltre 6.000 dollari. Per miracolo, l’ospedale di Vadiya decise di accollarsi tutte le spese, pur di salvarla.

La malattia di questa bambina, è stata causata da un ritardo della crescita nella vita intrauterina, una dieta povera e mancanza di ossigeno. Oppure, si è trattato di mutazioni cromosomiche.

Ma nonostante la sua condizione, grazie a questo nonno speciale, questa bambina ha avuto la possibilità di crescere felice, con una famiglia che la ama!

Dopo la morte di suo figlio, continua a mandargli sms, finché un giorno riceve una risposta

La storia che sta commuovendo il web

Dana sente alcuni strani sintomi al settimo mese di gravidanza e va subito dal dottore

Il papà si versa dell'acqua sui pantaloni. Il motivo?

E' polemica sul web: bambina allatta la sorellina appena nata

Bambino sceglie un animale inaspettato al rifugio

Si sfoga sui social: "per colpa di mia suocera, oggi mia figlia è calva!"