Ad una madre non viene permesso di andare ad abbracciare suo figlio. La storia del piccolo Abdullah

Il piccolo Abdullah è ricoverato negli Stati Uniti e sta lottando per rimanere in vita. Sua madre si trova in Egitto, ma non le è permesso di andare a dirgli addio

Home > Mamma > Ad una madre non viene permesso di andare ad abbracciare suo figlio. La storia del piccolo Abdullah

Il bambino che vedete in queste immagini si chiama Abdullah e al momento si trova ricoverato all’UCSF Benioff Children’s Hospital in California, dove sta combattendo per la sua vita. Purtroppo questo bambino è affetto da una condizione genetica del cervello, che giorno dopo giorno, peggiora sempre di più. I medici stanno facendo tutto il possibile per tenerlo in vita, attraverso appositi supporti, ma non sanno quanto ancora tutto questo possa durare o quanto Abdullah sia ancora disposto a combattere.

Il bambino vive con suo padre, un uomo di nome Ali Hassan, negli Stati Uniti, ma purtroppo sua madre si trova in Egitto e al momento non le permettono di andare da lui. Questo perché Donald Trump ha emesso il divieto di far entrare i migranti nel paese. La donna quindi non può andare da suo figlio, che da oggi a domani, potrebbe volare in cielo e il pensiero che non ha la possibilità di dirgli addio, le sta spezzando il cuore. La sua storia si è viralizzata nel giro di pochissimi giorni, perché migliaia di mamme si sono messe nei panni della donna, considerando questa cosa ingiusta. In un momento come questo, Abdullah ha bisogno della presenza della sua mamma, che può anche essere un motivo in più per rimanere aggrappato alla vita! Il bambino potrebbe vedere la sua assenza come una specie di abbandono da parte della sua mamma. Moltissime figure importanti, come leader religiosi, stanno sollecitando il Dipartimento di Stato americano a concedere alla madre di Abdullah, un visto accelerato per poter visitare il suo figlio morente, perché ne ha tutto il diritto!

In una recente conferenza stampa, papà Ali, piangendo, ha dichiarato: “mia moglie mi chiama ogni giorno, chiedendomi di abbracciare e baciare nostro figlio, perché potrebbe essere l’ultima volta. Il tempo sta finendo, per favore aiutateci a riunire di nuovo la nostra famiglia”.

Questa storia è riuscita a raggruppare sostegno da ogni parte del mondo e ci auguriamo che presto venga data la possibilità alla donna, di andare ad abbracciare il suo bambino.

E’ una questione di cuore e per una volta, dovremmo mostrare un po’ di umanità! Quindi ci auguriamo di ricevere presto la notizia della sua partenza!

Leggete anche: Anche il più duro di cuore non potrà non commuoversi. Madre filma padre ballare con la sua bambina morente.